Gaffe al San Carlo: inno franchista davanti al Re di Spagna

gaffe san carlo
Fonte immagine: LaRepubblica

Gaffe diplomatica al Teatro San Carlo di Napoli: l’orchestra ha erroneamente suonato l’inno franchista davanti al Re di Spagna

NAPOLI – Sarebbe potuta diventare uno scontro diplomatico la gaffe avvenuta al Teatro San Carlo di Napolidurante i lavori del Cotec. Si tratta di un’organizzazione informale della quale fanno parte Italia, Spagna e Portogallo.

Ieri erano presenti, nel teatro partenopeo, i rispettivi Capi di Stato: Sergio Mattarella, il Re di Spagna Felipe VI con suo padre e il presidente del Portogallo Marcelo Rebelo de Sousa.

Per l’occasione, l’orchestra del Teatro San Carlo ha suonato in onore dei tra rappresentanti. Tuttavia, per errore, è stato eseguito l’inno franchista davanti ai reali di Spagna.

In sostanza, la melodia dell’inno spagnolo è stata accompagnata dalle parole scritte da José Maria Peman. Il poeta le aveva aggiunte durante il periodo della dittatura di Francisco Franco e sono state eliminate dalla monarchia.

Probabilmente ciò che ha condotto in errore l’orchestra è stata la melodia che risultava essere sempre la stessa.

Dopo l’incidente, le scuse

Il Re di Spagna Felipe VI e suo padre Juan Carlos, presenti alla cerimonia, hanno ascoltato l’inno senza proferire parola. A sottolineare la gaffe è stata la delegazione spagnola.

Sono prontamente giunte le scuse del sovrintendente del Teatro San Carlo e del Presidente Mattarella.

L’incidente risulta, quindi, chiuso. Tuttavia è stato ripreso ampiamente dalla stampa spagnola, sia dai siti online che dalle televisioni.