Furti di abitazioni, 15 arresti nel napoletano



furti

Sgominata banda di ladri che metteva a segno furti in abitazioni per tutto il territorio campano: in manette sono finite 15 persone

I Carabinieri di Torre Annunziata hanno emesso stamattina un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 15 persone, italiane e rumene, che la scorsa estate hanno commesso numerosi furti in tutta la Campania.

Dalle indagini, svolte dal Tribunale di Torre Annunziata, è emerso il modus operandi della banda in questione, accusata di associazione a delinquere finalizzata ai furti, alla ricettazione e al riciclaggio.

Come riportato anche dai colleghi de Il Mattino, a capo della banda vi era “lo zio”, M.F., un 46enne di Boscoreale che organizzava tutti i colpi da eseguire, coadiuvato da una nipote, G.F., di 34 anni.

I ladri prima di agire effettuavano dei sopralluoghi per capire la pericolosità degli appartamenti presi di mira e poi partivano, in gruppi di 4 o 5, su macchine con targa straniera per fare razie di denaro e gioielli.

La refurtiva veniva poi scaricata in depositi indicati sempre dallo “zio” prima di essere poi indirizzata ai ricettatori la cui rete è stata scoperta e sgominata nel corso delle indagini.

 

 

 

 

Leggi anche