17 Novembre 2020

Frattamaggiore, 3 giovani in manette: uno è parente di un ras

controlli movida banda del buco torre annunziata

Frattamaggiore, 3 giovani arrestati dopo un folle inseguimento: gli agenti hanno rinvenuto nei vani dei motocicli una pistola Barretta

Inseguimento da film con triplo arresto a Frattamaggiore. Tre giovani sono infatti finiti in manette, uno dei quali parenti di Salvatore Scognamiglio, ras dei Lo Russo, deceduto tempo fa. Come riporta l’edizione odierna del quotidiano “Il Roma”, gli agenti sono riusciti a bloccare i tre malviventi a Frattamaggiore. Nel corso delle operazioni, la Polizia ha rinvenuto una pistola Barretta pronta all’uso e un passamontagna.

Sono quindi finiti in manette Cesare Duro, 19 anni, Giovanni Scognamiglio, 18 anni, e Antonio Castelluccio, 23 anni, tutti e tre di Melito. Il più giovane dei tre, Giovanni Scognamiglio, sarebbe parente di Salvatore, detto “Totoriello” Scognamiglio, ucciso in un agguato a Miano nel 2011.

L’episodio è avvenuto nella notte tra Venerdì e Sabato. In particolare, i tre giovani erano a bordo di uno scooter. Una volta incrociata la pattuglia della Polizia, non si sono fermati all’Alt. Tuttavia, gli agenti li hanno bloccati nei pressi di Frattamaggiore e hanno ritrovato nei vani dei motocicli una pistola Barretta pronta all’uso, un passamontagna, del nastro isolante e altri materiali. I giovani sono ora nella casa circondariale di Poggioreale in attesa di udienza di convalida, in programma per la giornata di oggi.

SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE. CLICCA QUI.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: “SUICIDIO PER LA CRISI, CHEF DISOCCUPATO E DEPRESSO TROVATO MORTO”. CLICCA QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.