Festival delle periferie, una narrazione alta della città



Festival delle periferie in arrivo a Napoli

Festival delle periferie, punto di unione tra persone e arte sta per approdare in città. Cinque saranno i collettivi teatrali delle periferie a partecipare

È in arrivo il Festival delle periferie 2019 presso il Centro Asterix di San Giovanni a Teduccia, via Domenico Atripaldi 52.

Dal 26 luglio fino al 1 agosto ci sarà una kermesse di spettacoli teatrali dei più importanti collettivi delle periferie di Napoli

Pertanto il Festival nasce da una collaborazione tra:

The Beggar’s Theatre: un cantiere culturale per il riscatto e il sollevamento sociale,

Art33 Cultural Hub : un centro di sperimentazione, innovazione e creazione a sostegno dell’occupazione giovanile nell’ambito artistico.

Infatti questa collaborazione è nata con lo scopo di mettere in rete il potenziale creativo dei giovani e la loro voglia di investire nell’arte. 

Tuttavia il Festival si innesta nella programmazione culturale di Estate a Napoli 2019 promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

Cinque saranno i collettivi teatrali che prenderanno parte al festival partendo dal nord fino a est della città.Festival delle periferie

Ad aprire la kermesse al centro Asterix, il 26 luglio alle ore 21 ci sarà “Sotto lo stesso Manto – Sacra rappresentazione per Emigranti e Accoglienti” di Mariano Bauduin. Ovvero una cantata per banda e solisti  con la Corale per San Giovanni e Gaetano Amore.

Il 27 luglio:  Teatrolab di Tiziana Beato con lo spettacolo “Mamma, piccole tragedie minimali” di Annibale Ruccello,

Il 31 luglio ci sarà “A figliola – Festa popolare” di Maurizio Graziano e Marco limatola,Festival delle periferie

E per concludere il 1 agosto ci sarà “Concerto  al maestro” con vari artiati come Michele Boné, Lello Giulivo e tanti altri.

Inoltre è previsto un servizio navetta gratuito per tutti gli spettacoli in partenza da Napoli Centro.

Leggi anche