Federico II sotto choc: elezioni studentesche rinviate, studenti dedicano minuto di silenzio



napoli - federico II

Gli studenti della Federico II dedicheranno stamane un minuto di silenzio per la ragazza suicida: «Era una ragazza solare», dichiara il sindaco di Sesto Campano

Un minuto di silenzio, solo un minuto di silenzio per quanto accaduto tragicamente ieri?
Una ragazza di 26 anni, prima della sua “presunta” seduta di laurea, decide di togliersi la vita lanciandosi dal tetto dell’edificio. Si chiamava Giada Di Filippo, originaria di Sesto Campano ed era iscritta al Corso di Laurea di Scienze Naturali.

Tutto è accaduto intorno all’ora di pranzo. Secondo le prime ricostruzioni, Giada pur essendo indietro con gli esami avrebbe fatto credere a famigliari ed amici che ieri sarebbe stato il giorno della sua laurea. La ragazza non avrebbe retto alla pressione del momento, compiendo l’estremo gesto.

Sul posto ieri anche il rettore della Federico II, Gaetano Manfredi. I rappresentanti  degli studenti dell’Ateneo Federico II hanno chiesto ed ottenuto di rinviare a data da destinarsi le elezioni studentesche in programma oggi e domani.

Gli studenti si ritroveranno questa mattina alle ore 12 presso il complesso di Monte Sant’Angelo per dedicare un minuto di silenzio alla ragazza e hanno chiesto a tutti gli studenti di astenersi dalle lezioni di oggi: le attività didattiche non sono state ufficialmente sospese bensì sarà a discrezione del docente sospendere le lezioni.

Era una ragazza solare –  ha dichiarato Paolone, sindaco di Sesto Campano – sempre sorridente, dolce e bellissima. Speciale anche la sua famiglia, il padre, la madre, il fratello. La notizia ha sconvolto tutti poiché un gesto del genere da lei, proprio per il suo carattere, nessuno lo avrebbe mai immaginato”. “Il fatto di non aver completato gli esami? Anch’io ho appreso questa notizia ma non posso dire che sia vero. Nessuno sa cosa ha spinto la ragazza a fare quello che ha fatto. La cosa sicura è che parlerò presto con i genitori” – conclude Paolone.

Il corpo della ragazza è stato trasferito all’Istituto di Medicina Legale di Napoli per l’autopsia e non appena sarà stabilita la data del funerale, verrà proclamato il lutto cittadino, così come afferma il sindaco.

Leggi anche: “Napoli, tragedia all’Università Federico II”

 

Leggi anche