Home Attualità Evasione fiscale, un milione di euro nascosti sotto il letto e in...

Evasione fiscale, un milione di euro nascosti sotto il letto e in scatole di biscotti

Covid-19

Italia
514,660
Totale casi Attivi
Updated on 15 April 2021 6:10

Evasione fiscale, contanti nascosti sotto il materasso e in una scatola di biscotti. La Guardia di Finanza sequestra un milione di euro

Evasione fiscale- Un milione di euro in contanti nascosti sotto il materasso e anche nelle scatole dei biscotti.

I finanzieri del Comando provinciale di Salerno hanno trovato e sequestrato l’ingente somma nell’abitazione del padre di un noto imprenditore dell’Agro-Nocerino-Sarnese. Il denaro è stato rintracciato nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Nocera Inferiore riguardante una società di Castel San Giorgio (Salerno), ritenuta tra le più importanti a livello nazionale nella distribuzione dei carburanti.

Dalle indagini svolte è emerso il ruolo chiave dell’impresa in un complesso meccanismo di evasione dell’Iva, grazie al quale la società era riuscita a mettere in commercio benzina e gasolio a prezzi estremamente vantaggiosi.

L’imprenditore, infatti, si avvaleva di una serie di società “cartiere”, sparse sul territorio nazionale, formalmente amministrate da semplici prestanome, che sfruttavano un particolare regime fiscale, quello degli “esportatori abituali”, per acquistare il prodotto in esenzione di imposta.

Nel corso di una delle perquisizioni delegate alla Guardia di Finanza, a casa del padre del principale indagato gli investigatori hanno rinvenuto oltre un milione di euro, nascosto in vari punti della casa, sotto il materasso e addirittura all’interno di contenitori di biscotti.

Secondo quanto riporta “La città di Salerno”, l’intera somma è stata sequestrata dalle Fiamme Gialle e l’uomo è stato accusato di ricettazione. Il giudice ha disposto il sequestro preventivo, misura confermata dal Riesame e dalla Cassazione, che oggi ha dichiarato inammissibile il ricorso.

Leggi anche:  «HO FREDDO», ANZIANA DI 93 ANNI IN DIFFICOLTÀ CHIEDE AIUTO AI CARABINIERI 

Seguici su Facebook. Clicca qui.
Seguici su Instagram. Clicca qui
Seguici su Twitter. Clicca qui.

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE