Home Cronaca Droga, traffico illegale da Napoli a Caserta

Droga, traffico illegale da Napoli a Caserta

Covid-19

Italia
389,433
Totale casi Attivi
Updated on 25 February 2021 2:12

Maxi operazione anti-droga messa in atto dai Carabinieri della Compagnia di Caserta: sono più di 50 gli arresti

23 FEBBRAIO – Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, precedentemente emessa dal GIP del Tribunale di Napoli. Coinvolte le province di Napoli e Caserta. Fermati tredici individui dai militari, e accusati di reati a vario titolo, tra cui associazione a delinquere e traffico di sostanze stupefacenti.

Piazza di spaccio a Caserta – Le indagini sono state avviate nel lontano 2017 dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Napoli. L’inchiesta ha portato alla luce una consorteria criminale che si occupava della compravendita e dello spaccio illecito di droga nelle zone di Napoli e Caivano. Gli stupefacenti, grazie a ramificati canali di traffico, erano smistati in piazze di spaccio nel Casertano. Più nello specifico, nei rioni Michelangelo, Vanvitelli e Santa Rosalia. A riportarlo è Teleclubitalia.

Il gruppo criminale responsabile del traffico e della vendita di droga al dettaglio, si basava su una consolidata scala gerarchica a capo della quale c’era la figura di “Nerone”, ovvero Rosario Palmieri. Egli infatti era il principale responsabile e finanziatore del progetto.

I rifornimenti da Caivano e San Giovanni – Nel corso delle indagini, gli inquirenti hanno scoperto che buona parte della droga trattata e messa in commercio (hashish, crack e cocaina) provenivano dal parco Verde di Caivano e dal quartiere di San Giovanni a Teduccio (Napoli). In seguito a specifici accordi su prezzi e quantitativi, gli stupefacenti venivano caricati a bordo di apposite vetture o motocicli e portata a Caserta per la lavorazione e lo smercio.

Un blitz a Caivano ha portato inoltre all’individuazione e all’arresto di altri quaranta soggetti immischiati nelle operazioni legate alla droga che transitava dai suddetti comuni fino ad arrivare al Casertano.

Seguici su Facebook, clicca qui

LEGGI ANCHE –> OSIMHEN, LE SUE CONDIZIONI SPIEGATE DAL PRIMARIO DELLA CLINICA

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE