Diede fuoco all’ex, Corte di Cassazione conferma la pena

fuoco
Fonte: Huffington Post/ ANSA/FACEBOOK

Una storia tragica, quella di Carla Ilenia Caiazzo: il suo ex le diede fuoco più di tre anni fa. La Corte di Cassazione ha oggi confermato la reclusione

Giustizia è fatta: l’uomo che diede fuoco alla sua ex è stato condannato a 18 anni di reclusione. Si chiude, finalmente, un processo lungo tre anni, passato anche per la Corte d’Appello.

Niente può giustificare un atto del genere: ne è sicura la Corte di Cassazione, che conferma la pena assegnata fin dal rito di primo grado. Paolo Pietropaolo è colpevole di un brutale reato, che fece quasi perdere la vita alla ex compagna Carla Ylenia Caiazzo.

Per fortuna, la donna non è morta: dopo una serie di operazioni, la Caiazzo è riuscita a sopravvivere.

Il reato fu consumato a Pozzuoli, il primo febbraio del 2016: il movente, chiaramente, la gelosia dell’uomo. Come riportato da ANSA, l’uomo è stato condannato per tentato omicidio e stalking.