30 Maggio 2022

De Magistris attacca Manfredi: “Il sindaco che non c’è”

De Magistris e Manfredi

L’ex primo cittadino di Napoli De Magistris attacca il sindaco di Napoli Manfredi: “Il sindaco che non c’è, con lui otto mesi di nulla”

Napoli. L’ex primo cittadino di Napoli Luigi De Magistris, durante un’intervista, si è scagliato contro l’attuale sindaco di Napoli Gaetano Manfredi. Per molti è una prassi fisiologica, anzi, quasi d’obbligo che nel passaggio del testimone ci sia un naturale attrito dettato da una sana competizione, altre volte le accuse diventano però dirette e precise.

De Magistris infatti, in merito alla gestione della città di Napoli da parte di Manfredi ha espresso: “una città senza guida, che pur avendo trovato il suo cammino in questi anni di rinascita e riscossa, e che ancora raccoglie i frutti di tanto lavoro (dal turismo alle opere pubbliche) ma non ha oggi visione politica, senza un governo della città“.

Poi ha continuato: “Il sindaco che non c’è, avalla la repressione di giovani e delle attività economiche, non interviene sulla criminalità in aumento ed è corresponsabile di insicurezza e degrado sempre più diffusi. Un sindaco che non vive la città con passione ed amore, non cammina tra la gente, ma frequenta solo le stanze del potere”.

“Aspettano i soldi – conclude l’ex primo cittadino – ma nel frattempo, oltre a sistemarsi il portafoglio, non si vede dopo 8 mesi nulla, se non il ritorno della vecchia politica”.

 

LEGGI ANCHE: Luisa Ranieri: “Napoli città feroce, ho paura”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.