De Luca annuncia “Grossi investimenti su viabilità e sos vulcanico”

Vincenzo de luca commissario alla sanità

Il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato nuovi importanti investimenti nel settore viabilità e sicurezza. Al centro del progetto anche l’area flegrea.

 Il presidente della Giunta Regionale Campana, Vincenzo De Luca, ha annunciato un grosso investimento volto a fronteggiare il problema della viabilità in Campania. Si tratta di una cifra vicina ai due miliardi e 300 milioni, che permetterà, dice De Luca, di rifare tutte le strade, dalle aree interne alla fascia costiera, che sono saltate. Il piano prevede, nello specifico, un miliardo e 230 milioni di fondi europei della Regione Campania, più un miliardo e 39 milioni di fondi Anas, finanziati dal ministero delle infrastrutture.

Tutte risorse che dovranno essere usati in interventi strategici: “dal litorale Domitio ai collegamenti dei capoluoghi, dalle strade nelle aree interne, con dieci interventi di fondovalle, alla risoluzione dell’imbuto dell’A30 all’uscita Mercato San Severino e il collegamento per Reggio Calabria. Poi interverremo sulle strade saltata nel Sannio per l’alluvione e nel Cilento e, a Napoli, sull’asse mediano”, ha dichiarato Vincenzo De Luca.

Spiccano tra le aree interne finanziate,  i 319 milioni per l’allargamento a quattro corsie della statale Telesina e 150 milioni per la strada a scorrimento veloce Benevento-Caserta.

L’obiettivo del governatore della regione è però anche quello di mettere in sicurezza la zona vesuviana, dopo i vari allarmi che nei mesi scorsi preannunciavano un aumento del rischio vulcanico nella nostra regione. Per questo motivo 119 milioni saranno riservati all’area flegrea, con interventi connessi al piano di allontanamento in caso eruzione del Vesuvio.  Precisamente il progetto messo a punto da De Luca, denominato “Piano intermodale dell’Area Flegrea”, interventi connessi al piano di allontanamento in caso di emergenza vulcanica per 50 milioni di euro e la realizzazione di nuovi assi viari nell’Area Flegrea per 70 milioni di euro. Il rafforzamento delle vie di fuga in caso di emergenza è stato al centro delle preoccupazioni di Vincenzo De Luca che ha annunciato il raddoppio della statale 268 vesuviana. Gli interventi prevedono anche la messa in sicurezza della stessa strada statale del Vesuvio, che rappresenta la più importante via di fuga dal vulcano e sulla quale la Regione ha già finanziato 56 milioni per il grande progetto Por Campania.

In ultimo, una parte consistente dei fondi a disposizione sarà dedicata alla riqualificazione delle aree industriali: “avere un sistema viario moderno ci serve a due risultati, favorire gli investitori, che non vengono se non c’è banda larga e viabilità”, ha detto De Luca, facendo a tutti l’esempio di Unilever e di altre aziende che volevano andare via per carenze delle infrastrutture.