De Luca contro i roghi della Terra dei fuochi



De Luca

Attraverso un’applicazione sarà possibile segnalare e spegnere in breve tempo i roghi nella Terra dei Fuochi. Il progetto presentato da De Luca

Il Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha espressamente sottolineato che è stata introdotta un’applicazione al fine di segnalare ed individuare, in un tempo alquanto breve, i vari roghi che vengono accesi nella Terra dei fuochi

Sono stati acquistati oltre 100 mezzi che verranno collocati nella zone delle terre inquinate, con le quali si effettuerà un intervento specifico nel territorio. Questa applicazione è alquanto utile, in quanto, determinati delinquenti vengono pagati pur di appiccare il fuoco. Infine accanto ai mezzi, verrà situata nella zona inquinata una centrale di controllo per spegnere i roghi.

De Luca però ha anche parlato del programma SpesStudio di esposizione nella popolazione suscettibile“, nonché un progetto di monitoraggio ambientale. “Questo è un modello unico in Italia se non anche in Europa”, ha sottolineato il Presidente della regione.

La linea di ricerca prevede un monitoraggio ambientale che durerà un anno per dare una base scientifica incontestabile in relazione ai problemi ambientali presenti in Campania. La ricerca si occupa di appurare delle possibili connessioni tra mutazioni genetiche e inquinanti ambientali, tra patologie e inquinanti ambientali. «E saranno coinvolti Iss, Federico II, Pascale, tutti i centri di eccellenza biomolecolare  e non ci interessa una ricerca che minimizza, ma che ci dica come stanno le cose per intervenire.” Tenendo conto della programmazione 2014-2020 dei fondi europei, De Luca ha ribadito che non vi sono limiti di investimento economico per essere all’avanguardia nella ricerca.

Si spera quindi, che questo progetto possa avere una reale applicazione nel nostro territorio, in modo da iniziare a far qualcosa di concreto per il miglioramento e la salvaguardia e dell’ambiente e della stessa salute umana, la quale deve essere costantemente tutelata e protetta.

 

Leggi anche