30 Luglio 2021

De Donno, la Procura apre un fascicolo per istigazione al suicidio

De Donno suicidio

Caso Giuseppe De Donno: la Procura di Mantova apre un fascicolo per istigazione al suicidio. A luglio il dottore aveva lasciato l’ospedale

CASO DE DONNO: LA PROCURA INDAGA PER ISTIGAZIONE AL SUICIDIO La Procura di Mantova ha ufficialmente aperto un‘indagine per istigazione al suicidio dopo la morte di Giuseppe De Donno. In particolare, secondo quanto riportano i colleghi di “Fanpage”, i pm hanno disposto l’autopsia sul corpo del medico che martedì scorso si sarebbe suicidato presso la sua dimora di Erome di Curtatone. Oggi l’autopsia: i Carabinieri hanno anche ascoltato i familiari e per cercare di comprendere qualcosa in più su possibili indizi hanno sequestrato PC e telefoni. Lo pneumologo, padre della cura con il plasma iperimmune nella lotta al Covi, non ha lasciato alcun biglietto d’addio ai suoi cari.

Da qualche mese, secondo quanto riporta un articolo di Affari Italiani del 10 giugno, “giravano voci in merito alla stanchezza del medico“. Ecco le parole di Giuseppe De Donno, che comunicava così la sua decisione: “Dopo 27 anni al Carlo Poma sto affrontando un cambiamento epocale della mia attività professionale. Ho deciso di mettermi in gioco, di provare a cambiare , ho sempre avuto una grande voglia di avvicinarmi al territorio. 20 anni fa avevo fatto assistenza domiciliare respiratoria, ora si è presentata questa bellissima opportunità e la ho colta, il legame con l’ospedale Poma resterà saldo”.

E ancora: “Avrò tante cose da imparare -ha proseguito il medico, chiedo a ogni persona di avere con me la pazienza che si ha con un novizio”. Insomma, il 5 Luglio le dimissioni: poi il suicidio. Certamente il caso De Donno lascia molti punti interrogativi e dubbi irrisolti. La speranza di tutti è che le indagini chiaramente facciano luce sulla vicenda.

Resta aggiornato sulle ultime news. Seguici anche sulla nostra pagina Facebook ufficiale. Clicca qui.

Leggi anche: “Suicidio De Donno: addio al dottore promotore della terapia con il plasma”. Clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.