Lun - 29 Novembre 2021
HomeAttualitàAccadde oggiDa Churchill a Oscar Wilde: ecco chi si ricorda il 30 novembre

Da Churchill a Oscar Wilde: ecco chi si ricorda il 30 novembre

Covid-19

Italia
186,443
Totale casi Attivi
Updated on 29 November 2021 2:52

Non si direbbe ma il 30 novembre è una data che racchiude molti avvenimenti. Dalla nascita di Winston Churchill alla morte di Oscar Wilde

Il 30 novembre nel corso dei decenni ha visto la nascita e la morte di molti personaggi che hanno fatto la storia. In particolare questa giornata sembra essere la culla per molti scrittori e poeti. Scopriamone alcuni!

I nati…

Nel 1874 nasceva Winston Churchill, una personalità di grande spicco durante la Seconda Guerra Mondiale. Statista, probabilmente fu grazie alle sue doti che gli Alleati poterono cambiare le sorti della guerra: la famosa turn of the tide, vide un grande impiego di forze inglesi e statunitense (questi ultimi entrati in guerra al fianco degli Alleati anche grazie alle insistenti richieste di Churchill). Eppure nessuno avrebbe puntato un penny su di lui: fu messo al potere perché l’opposizione era fermamente convinta che avrebbe fallito.

A condividere il giorno di nascita con l’inglese, troviamo Ippolito Nievo (1831), Jonathan Swift (1667) e Mark Twain (1835). Tutti scrittori ma di tre paesi diversi: il primo italiano, il secondo irlandese e il terzo statunitense. Tutti e tre fautori di opere celeberrime come “Le confessioni d’un italiano”, “I viaggi di Gulliver” e “Il principe e il povero”.

…e i morti

Nel 2018 moriva il 41esimo presidente degli Stati Uniti D’America, George H. W. Bush. Focalizzatosi specialmente sulla politica estera agli sgoccioli della Guerra Fredda, attivò le operazioni in Panama e nel Golfo Persico (durante la storica Guerra del Golfo, appunto). Perse le elezioni a causa della sua politica interna: la promessa di non aggiungere nuove tasse non venne mantenuta. Nel 2000 venne eletto suo figlio, George W. Bush, che conseguì, invece, due mandati.

Anche per i morti non manca la quota letteraria: Oscar Wilde ci lasciava 120 anni fa. Esponente del decadentismo e dell’estetismo inglese, lo scrittore ha costruito la sua fama non solo per le numerose opere (tra tutte, “Il ritratto di Dorian Gray”), ma anche per lo scandalo sulla sua omosessualità.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON.

Potrebbe interessarti anche: “Movie Night: Giornata Mondiale contro l’AIDS”.

 

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE