Cuma, odore nauseabondo: sit-in dei cittadini contro il depuratore

cuma

I cittadini residenti a Cuma hanno messo in atto un’accesa protesta, contro gli sgradevoli odori che avvolgono la zona, causati dal vicino depuratore

La situazione è divenuta complicata a Cuma. I residenti di Licola, periferia a nord di Napoli, hanno inscenato un sit-in di protesta contro i cattivi odori provenienti dal vicino depuratore.

Gli odori, nauseabondi e persistenti, sono diventati più forti negli ultimi giorni, rendendo l’aria irrespirabile. Nonostante l’intervento di locali associazioni ambientaliste, la situazione non è cambiata.

Per questo, stamane e per l’intera giornata, sono scesi in campo i cittadini, che chiedono di poter respirare aria pulita.

Si sono dati appuntamento all’entrata del depuratore di Cuma, tra la statale Domiziana e via S. Nullo, e hanno cominciato la loro protesta: “Sono trent’anni”, dicono, “che chiediamo di intervenire per bonificare la zona infestata da odori nauseabondi, ma abbiano ricevuto solo futili promesse”.