Crollo del Ponte Morandi: domani giornata commemorativa per le vittime di Torre del Greco



Ponte Morandi, vittime

Crollo del Ponte Morandi: le famiglie delle 4 vittime provenienti da Torre del Greco affermano: “Non alle passerelle”

Domani 14 agosto sarà una giornata commemorativa per le vittime del crollo del Ponte Morandi che provenivano da Torre del Greco. Proprio quì infatti, nello stesso giorno e nella stessa ora della tragedia, saranno esposti quattro dipinti raffiguranti i volti delle giovani vittime: Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito ed Antonio Stanzione.

Ad annunciarlo è stato il padre di una delle vittime, Roberto Battiloro, sulla sua pagina Facebook: “Mio figlio non è morto, l’ha ucciso lo Stato e chi ha sbagliato deve pagare”. L’intenzione delle famiglie è quindi quella di non partecipare all’esposizione poiché sottolineano di volere “rispetto” e non “risarcimenti”.
“Non andremo a Genova per assistere alle passerelle” – dichiarano a “Il Mattino”.

Nel frattempo il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, ha deciso che sarà una giornata di lutto per tutta la città: “Un minuto di silenzio sarà dedicato alle vittime, mentre gli edifici pubblici esporranno le bandiere a mezz’asta”. 

Nello stesso momento, la messa in suffragio delle 43 vittime del crollo del Viadotto Polcevera, è attesa per le 10 del mattino anche nelle vicinanze dell’ex Fabbrica del riciclo, ovvero a pochi passi da quella che dovrebbe diventare la base per la costruzione di un altro ponte. Sarà il cardinale Angelo Bagnasco ad officiare la messa che, però, non dovrebbe essere aperta a tutti. Infatti l’area adibita all’evento commemorativo verrà riservata quasi esclusivamente ai parenti delle persone defunte, ma anche ad alcuni rappresentati delle istituzioni che dovrebbero approdare a Genova.

Leggi anche: https://napoli.zon.it/crollo-muoiono-quattro-napoletani/

Leggi anche