28 Febbraio 2021

Covid, al Cardarelli terapia intensiva quasi piena

tragedia a Napoli covid

Covid, al Cardarelli terapia intensiva quasi piena, situazione critica anche all’Ospedale Cotugno di Napoli

Covid, al Cardarelli terapia intensiva quasi piena, situazione critica anche all’Ospedale Cotugno di Napoli.

Ad annunciare la criticità sono i colleghi dell’Ansa: all’Ospedale Cotugno specializzato in malattie infettive, si registra il quasi tutti i reparti Covid sia della terapia intensiva, subintensiva e i posti di degenza ordinaria.

Situazione che va peggiorando anche al Cardarelli voe per il momento bastano i 15 posti di terapia intensiva destinati al Covid19, ma ne restano solo 2 disponibili: si registrano forti incrementi di ricoverati anche negli altri reparti della struttura che ospita al momento 131 pazienti Covid.

Altro dato preoccupante riguarda l’età dei ricoverai che inizia ad abbassarsi sensibilmente, con giovani tra i 25 e 35 anni in incremento e spesso necessitano di supporto di ossiggeno.

La situazione degli Ospedali della Città di Napoli al momento tutto sommato tiene, ma in caso di ulteriori incrementi alcuni reparti di terapia intensiva verranno nuovamente riconvertiti e destinati al Covid con notevoli disagi inevitabili per i pazienti affetti da altre malattie e non positivi al Covid19.

Destano preoccupazione invece i numerosi assembramenti registrati ieri sera in tutta la Città di Napoli dove spesso protagonisti sono proprio ragazzini nella fascia d’età compresa tra i 16 e i 22 anni: tali fenomeni potrebbero portare ad un incremento incontrollato dei contagi che potrebbe far precipitare la situazione verso un nuovo lockdown.

LEGGI ANCHE: Napoli: aggredisce un 26enne con un mazzo di chiavi per un parcheggio auto

Seguici su Facebook e resta aggiornato con NAPOLIZON per tutte le notizie relative alla Città di Napoli e non solo (clicca qui e metti mi piace alla nostra pagina ufficiale social per restare sempre connesso con noi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.