Coronavirus, Guerra (OMS): “Focolai attesi e inevitabili”

coronavirus

L’Emergenza Coronavirus non è ancora finita. Si registrano infatti nuovi focolai. Questi ultimi però secondo Guerra (direttore OMS), non sono preoccupanti

L’Emergenza Coronavirus in Italia non è ancora finita. Nonostante il lockdown e le misure di contenimento per evitare la diffusione del COVID-19 infatti, il virus continua a circolare e ci sono già nuovi focolai. Ne ha parlato Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità al programma Agorà su Rai3. Ecco le sue parole: “Non c’è preoccupazione perché è tutto ampiamente atteso. Entrambi i focolai sono stati identificati immediatamente e circoscritti, quindi il sistema messo in atto tiene. E’ inevitabile ci siano focolai in giro per l’Italia e per l’Europa”.

SUL PARAGONE CORONAVIRUS-SPAGNOLA: “Il Covid si sta comportando come avevamo ipotizzato”, ha dichiarato Guerra. “Il paragone è con la Spagnola che si comportò esattamente come il Covid: andò giù in estate e riprese ferocemente a settembre e ottobre, facendo 50 milioni di morti durante la seconda ondata”.

Della situazione relativa al Coronavirus ha parlato anche Sandra Zampa, sottosegretaria della salute. Ecco riportate le sue importanti dichiarazioni: “Anche le persone cosiddette ‘debolmente positive’ dovrebbero restare in quarantena. I piccoli focolai che si stanno verificando, possono essere chiusi e guariti, non bisogna avere paura. Chi ha fatto lo spiritoso con la app Immuni dicendo che non funziona oggi di fronte a questi piccoli focolai li inviterei a ripensarci”. 

Insomma, la situazione relativa al Coronavirus, secondo l’opinione degli esperti, non preoccupa particolarmente. Occorre però continuare a mantenere la massima prudenza. Il COVID-19 è purtroppo una minaccia seria, che tiene ancora in ansia un pò tutto il mondo. E se è vero che i focolai possono essere isolati, occorre però che i cittadini rispettino le ormai conosciute e semplici norme, per evitare una nuova esplosione del contagio.

SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE. CLICCA QUI.