Coronavirus, continuano le denunce in spiaggia

coronavirus carabinieri controllano in spiaggia
fonte della foto: lanazione.it

Continuano le denunce per la violazione del decreto anticontagio sul Coronavirus. Molte persone trovate in spiaggia

Si è ormai perso il conto di quante persone sono state denunciate per la violazione del decreto di Giuseppe Conte, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Con l’inizio della bella stagione i cittadini irrispettosi hanno ben pensato di recarsi sulle spiagge, pensando di essere esenti da multe.

I Carabinieri per fortuna continuano i controlli fiscali e l’erogazione di sanzioni. Questa mattina giunge notizia di denunce provenienti isole dell’arcipelago campano. I militari della stazione di Ischia denunciano un uomo di 45 anni e una donna di 29 anni, perché sorpresi a prendere il sole distesi in spiaggia.

A Procida, invece, beccate due donne. La prima di 43 anni e la seconda di 73, sono state colte in fragrante mentre facevano il bagno nelle acque della spiaggia antistante della “Chiaia“.

Non finisce qui. Questi elencati non sono gli unici casi riscontrati in Campania. Questa mattina denunciate anche altre cinque persone nel comune di Bagnoli, per saperne di più clicca qui.

Inoltre i Carabinieri ricordano che è aperto il servizio online per le denunce via web. Sarà opportuno recarsi sul sito ufficiale dell’Arma, seguire le indicazioni scritte e compilare i rispettivi moduli con i propri dati.