Coronavirus, c’è un nuovo caso sospetto a Napoli

coronavirus
FOTO: dagospia.com

NAPOLI – Caso sospetto di Coronavirus, trattasi di un uomo di 28 anni ricoverato in isolamento all’ospedale Cotugno

La notizia è arrivata da poco: a Napoli ci sarebbe un caso sospetto di Coronavirus, un uomo di 28 anni nello specifico, proveniente dalla provincia di Hubei che ha forse contratto il virus.

L’uomo si era recato all’ospedale Cardarelli di Napoli dopo otto giorni di sintomi tra febbre, diarrea e polmonite. I sanitari, subito insospettiti dal possibile caso di Coronavirus, hanno prontamente provveduto a trasferirlo al Cotugno dove si stanno facendo accertamenti per capire le cause dei sintomi del paziente, ora in isolamento.

“Il nostro ospedale è il più importante del Sud per le malattie infettive – ha detto Maurizio Di Mauro, direttore generale della struttura ospedaliera – siamo pienamente in grado di gestire la situazione anche da soli. Abbiamo due stanze di isolamento e siamo assolutamente pronti ad affrontare qualsiasi emergenza. Siamo un pronto soccorso attivo 24 ore al giorno e ci sono tante persone che chiedono informazioni. L’utilizzo della mascherina? E’ eccessivo. Bisognerebbe entrare in contatto con una persona contagiata per circa 14 giorni per far sì che il virus si diffonda. Parliamo di un virus per cui non esiste un vaccino, per questo c’è la possibilità anche di decesso”.

Sulla vicenda si è anche espresso il Consigliere Regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che sta seguendo la problematica del virus cinese con molta attenzione: “Nessun panico ma massima allerta. Ho parlato con il direttore sanitario dell’Asl, Ciro Verdoliva, ed è stato attivato immediatamente il protocollo di sicurezza, ora il paziente si trova al Cotugno – ha dichiarato il Consigliere – nessun allarmismo, non c’è bisogno di creare panico ma occorre stare in allerta. Attendiamo aggiornamenti sulle condizioni del paziente”.