Coronavirus, a Caserta il primo guarito è un 39enne

Coronavirus
FOTO: paesenews.it

Coronavirus, a Caserta il primo guarito è un trentanovenne grazie alla somministrazione di un antivirale

Coronavirus, a Caserta il primo paziente guarito. Trattasi si un uomo di 39 anni guarito dopo il trattamento con Remdesivir, farmaco antivirale.

A darne notizia il professor Paolo Maggi, primario dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Il paziente era in rianimazione, è stato estubato ed ora risulta essere negativo al tampone.

Secondo quanto riferito dal professor Maggi, al quotidiano La Repubblica, sono bastati pochi giorni di trattamento, in combinazione con farmaci anti-hiv e antimalarici, per ottenere risultati: “Le sue condizioni sono migliorate -spiega Maggi- è stato estubato e si è negativizzato al tampone. È guarito, ma per la ripresa e le dimissioni ci vorrà ancora del tempo“.

Il Remdesivir è un antivirale che, già in laboratorio, aveva dimostrato una possibile efficacia per sperimentazioni fatte su altri Coronavirus, come Sars e Mers. È stato sviluppato da Gilead Sciences come trattamento per la malattia da virus Ebola.

Nello stesso ospedale, altri 8 pazienti sono invece stati trattati con Tocilizumab, il farmaco per l’artrite reumatoide prodotto da Roche che si è rivelato efficace per ridurre l’infiammazione polmonare scatenata dal Covid-19.

Dei pazienti trattati con questo farmaco ne abbiamo dimesso uno – continua Maggi – gli altri sono tutti in miglioramento e ci auguriamo di dimetterli a breve“.

Continua a restare informato attraverso la nostra pagina Facebook cliccando QUI.