Cori razzisti e choc contro i Napoletani da parte dei Bolognesi

Cori razzisti
Fonte foto: Il resto del calcio

Cori razzisti contro i meridionali sono stati intonati da alcuni tifosi del Bologna durante il match di ieri tra i due club

Cori razzisti e frasi choc contro i tifosi del SSC Napoli durante il match di Serie A Tim tra il club partenopeo e il Bologna FC.

Allo stadio della città emiliana Renato Dall’Ara, gli ultras rossoblu hanno intonato dei motti offensivi e razzisti contro i Napoletani. Tra il classico motto “Vesuvio lavali con il fuoco” al nuovo “Uccidete questi terroni“.

I blog di notizie Vesuvio LIVE e Napolipiù.com hanno denunciato la situazione, gli striscioni e i cori dei rossoblu.

Situazione non molto diversa da quella del gennaio 2014; dove i alcuni ultras del Bologna hanno fischiato durante il pre-partita. Il motivo del loro comportamento era dovuto al fatto che gli organizzatori della partita avevano deciso di “accogliere” i tifosi partenopei con una canzone di Enrico Caruso cantata da Lucio Dalla.

Quello che doveva essere un evento amichevole tra due squadre di due città diverse, divenne oggetto di critiche e di un tifo violento. Un tifo che anche Gianni Morandi, noto cantante e appassionato sportivo del Bologna, definisce “degenerato” di alcuni individui definiti “incivili”.