25 Aprile 2021

“Clemente al 25% e vince al secondo turno”: la previsione di De Magistris sulle comunali

De Magistris, clemente, elezioni, comunali, napoli, amministrative, 2021

Il sindaco uscente De Magistris si lancia in previsioni sulle prossime elezioni amministrative: “Clemente al 25% e vinciamo il ballottaggio col centrodestra”

Luigi De Magistris sembra sicuro: la sua forza politica continuerà a guidare Palazzo San Giacomo. Durante un’intervista a Radio Crc, infatti, il sindaco uscente e candidato alla presidenza della Regione Calabria si è lanciato in previsioni sulle prossime elezioni amministrative. “Io faccio la previsione – dice – che Alessandra Clemente (candidata di DeMA, ndr) si assesterà attorno al 25%, andrà al ballottaggio con il candidato di centrodestra e poi vinceremo“.

Il commento arriva a margine del sondaggio pubblicato su Il Mattino che vede proprio Clemente al terzo posto, indietro rispetto al candidato della coalizione M5s-Pd (ancora sconosciuto, a dire il vero) e al candidato del centrodestra (che dovrebbe essere Catello Maresca). De Magistris ha poi ricordato che, per il momento, gli unici candidati ufficialmente in campo sono proprio Alessandra Clemente e Antonio Bassolino.

De Magistris: “Comunali di Napoli 2021? Gli unici candidati sono Clemente e Bassolino

Io non amo i sondaggi – continua il sindaco – non ne ho mai fatti, non li seguo e non mi appassionano. Né quando sono mortificanti, né quando sono esaltanti. Ma a domanda rispondo e la prima considerazione che mi viene da fare è che Clemente e Bassolino sono gli unici candidati veri, nel senso che sono candidati e ritengo non si tirino indietro. Il resto è dibattito, quel dibattito che appassiona e in alcuni casi annoia, di candidati in pectore. Abbiamo Fico, ogni tanto emerge Manfredi, Maresca e altri“.

Su Maresca – conclude De Magistris – non sappiamo perché tutti danno per scontato che sia candidato, lui tace, fa il magistrato ma fa le riunioni politiche e già questo dovrebbe far scattare l’ipotesi credibile di candidatura. Sul resto bisogna stare attenti, perché più passa il tempo e più è chiaro che, se Fico si vuole candidare, lo dovremmo sapere, anche perché parliamo della terza carica dello Stato e di equilibri istituzionali”.

LEGGI ANCHE: DE MAGISTRIS: “COPRIFUOCO ALLE 23? IO ANDREI ANCHE OLTRE”

Seguici su Facebook. Clicca qui.
Seguici su Instagram. Clicca qui
Seguici su Twitter. Clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.