HomeCronacaCimitero di Poggioreale: usato come nascondiglio di armi

Cimitero di Poggioreale: usato come nascondiglio di armi

Covid-19

Italia
472,196
Totale casi Attivi
Updated on 22 April 2021 19:18

Luogo macabro e insolito quello scelto dal clan Mazzarella che ha deciso di nascondere armi da fuoco all’interno di una cappella del cimitero di Poggioreale.

[ads1]

Il cimitero di Poggioreale sito in via Poggioreale di Napoli non è nuovo ad episodi di occultazione camorristica, sia essa riguardante cose o persone. Questa volta protagonisti della vicenda sarebbero alcuni esponenti del clan Mazzarella, questa è l’ipotesi riscontrata dalla polizia al momento del rinvenimento.

Il bottino esplosivo è stato stipato, accuratamente oscurato da vecchi stracci, all’interno di una borsa nascosta tra le pareti di una prestigiosa cappella gentilizia collocata in una delle strade maggiori dell’immenso cimitero di Poggioreale.

Il contenuto della borsa ritrovata dagli agenti della polizia di Stato ha rivelato un piccolo, ma potente arsenale costituito da una rivoltella 32 Long CTG e una modello Mondial 6 mm. Ancora, una pistola mitragliatrice K1 Skorpion con tanto di caricatore e silenziatore. Per quanto riguarda le munizioni, sono state ritrovate 161 cartucce di vario calibro, un caricatore monofilare e due berretti di colore scuro.

Ad effettuare il sopralluogo sono giunti gli agenti del commissariato Montecalvario, coadiuvati dall’intervento del commissariato Poggioreale. Si è reso necessario anche l’entrata in azione di un’unità cinofila. I cani poliziotti grazie all’imbattibile fiuto, hanno condotti le forze dell’ordine sino al luogo del ritrovamento.

Le indagini degli inquirenti portano al clan Mazzarella, poiché le armi analizzate e poste a sequestro sarebbero state utilizzate dagli affiliati al clan nel corso degli ultimi anni per mettere a segno innumerevoli colpi delittuosi.

Attualmente l’attività investigativa sta lavorando soprattutto sul motivo del nascondiglio e il tutto fa pensare che la proprietà della cappella acquistata al cimitero di Poggioreale non sia casuale e rimanderebbe ancora una volta ad eventuali legami con il clan Mazzarella.

[ads2]

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE