Cavour, ecco cosa è successo alla famosa fontana

cavour

La Fontana del Tritone di piazza Cavour, conosciuta popolarmente anche come la fontana ” delle paparelle “, vive in condizioni di totale degrado e abbandono.

” L’acqua è poca e la papera non galleggia “: sono queste letteralmente le condizioni della famosa fontana del Tritone di piazza Cavour, conosciuta anche come la fontana delle ” paparelle “. Tralasciando, infatti, il vero significato del detto popolare, la fontana, una volta ospitante diverse ochette, ora vive in condizioni di totale abbandono e degrado. Oltre ad essere sparite le oche, che le avevano fatto guadagnare il simpatico nome con il quale era conosciuta, la fontana del Tritone è appunto da questa estate completamente senz’acqua.

La fontana asciutta, che suona quasi come un ossimoro, è in uno stato a dir poco scandaloso complice l’incuria e la mancanza di salvaguardia del patrimonio pubblico – tra le altre cose – . Inoltre, per la gioia dei residenti della zona, a prendere il posto delle tenere ochette  di un tempo sono stati topi e rifiuti. Condizioni , quindi, più che drammatiche per l’area verde tra le stazioni metropolitane di Museo e di Cavour.

La vicinanza alle stazioni metropolitane e al Museo Archeologico Nazionale di Napoli fa di questa zona un’area densamente ” attraversata “, oltre che dai napoletani in primis anche dai turisti. Questo rende il tutto ancora più vergognoso, soprattutto se si tiene conto che i giardini nascono come fiore all’occhiello della piazza.               Dedicati ad Antonio De Curtis tramite un’epigrafe del Professore Coppola installata dal Comune di Napoli su una facciata della stazione metropolitana della linea 1 “Museo”, i giardini sono sempre stati fino a poco fa un punto di ritrovo e gioco per i bambini della zona. Ora a farla da padrone, invece delle ” paparelle ” e delle risate dei bimbi, sono topi e immondizia.