27 Luglio 2022

Cassa integrazione oltre i 35 gradi: la causale è eventi meteo

CASSA INTEGRAZIONE OLTRE I 35 GRADI

Cassa integrazione oltre i 35 gradi: la causale è eventi meteo. “Il clima estremo aumenta i rischi di infortuni”

CASSA INTEGRAZIONE OLTRE I 35 GRADI- Le imprese potranno chiedere all’Inps il riconoscimento della cassa integrazione “quando il termometro supera i 35 gradi centigradi”. Così il richiamo di Inps ed Inail dopo la morte di alcuni lavoratori, a causa del caldo estremo (due, deceduti lo scorso giovedì). Ed il ministro del lavoro, Andrea Orlando, precisa: “possono essere considerate idonee anche le temperature percepite”. Nella causale della Cigo – precisa l’Inps – “va indicata la causale eventi meteo”. 

L’Istituto di previdenza, in sintonia con il ministero, ha tenuto conto in particolare di alcune tipologie di mestieri ad alto rischio con le temperature anomale registrate in questa lunga estate caldo. Ad esempio i lavori di stesura del manto stradale e l’edilizia. Ma anche “tutte le fasi lavorative che avvengono in luoghi non proteggibili dal sole, o comportino l’utilizzo di materiali che non sopportano il forte calore”. 

Alcuni lavori necessitano di protezioni (tute e quant’altro) disposte per legge per tutelare la sicurezza. L’Inps si adegua. Troppo elevato il rischio di seri infortuni, o peggio, morti sul posto di lavoro.


L’Inps precisa che l’azienda, nella domanda di Cigo e nella relazione tecnica, deve indicare le giornate di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa. Opportuno “specificare , inoltre il tipo di lavorazione in atto nelle giornate medesime”. Non è tenuta a produrre dichiarazioni che attestino l’entità della temperatura, né a produrre i bollettini meteo. 
Inoltre, indipendentemente dalle temperature rilevate nei bollettini, l’Inps riconosce la cassa integrazione ordinaria in tutti i casi in cui il responsabile della sicurezza dell’azienda dispone la sospensione delle lavorazioni in quanto “ritiene sussistano rischi o pericoli per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi i casi in cui le sospensioni siano dovute a temperature eccessive”.

FONTE: RAI NEWS

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Vaiolo delle scimmie Campania: 14 casi

Seguici anche sulla nostra pagina facebook e resta sempre aggiornato con ogni notizia di cronaca, attualità, sport, cultura, eventi, politica, coronavirus, università e tanto altro ancora: clicca qui e lascia un mi piace