Casatiello o Tortano? Conosci la differenza?

casatiello

A pochi giorni dalla Pasqua comincia il solito dilemma: casatiello o tortano? Conosciamo realmente le differenze? Svelato il mistero!

Ormai Pasqua è alle porte e tutti si accingono a preparare il casatiello o il tortano. Qual è la differenza? Siamo realmente sicuri che siano la stessa cosa? Nel Casatiello e nel Tortano la differenza la fanno le uova. Nel casatiello le uova vengono utilizzate crude, intere e con il guscio, sistemate sulla superficie. Nel tortano sono invece cotte, sgusciate, tagliate a cubetti e unite all’impasto. Pasta esterna, lievitazione  e ripieno sono uguali per entrambi.

Nel dubbio della scelta della sistemazione delle uova, lanciamo la ricetta del re della Pasqua: il Casatiello!

Per 4 persone

Per l’impasto:

250g di farina 00

250g di farina di manitoba

100g di sugna

250 ml di acqua

5g di lievito

sale

pepe nero

un pizzico di zucchero

olio per ungere lo stampo

Per il ripieno:

100 g di salame napoletano

100g di capocollo

100g di provolone

50g di mortadella

50g di pecorino romano

pepe

Per la guarnizione:

4 uova

Per l’impasto, disponete la farina a fontana, aggiungete l’acqua, la sugna, un pizzico di sale, uno di pepe e amalgamate tutto. Solo alla fine aggiungete il lievito precedentemente sciolto in un po’ di acqua tiepida e zucchero; finite di impastare e lasciate riposare 24  ore in frigorifero.  Passate le 24 ore, tirate fuori l’impasto e lasciate lievitare almeno 2 ore a temperatura ambiente.

Per il ripieno, tagliate a cubetti tutti i salumi e i formaggi e uniteli in un unico contenitore con una presa di pepe. Stendete la pasta tenendone da parte mezzo pugno, spalmatela leggermente di sugna e aggiungeteci un misto di salumi e formaggi. Chiudete strettamente la pasta arrotolandola su se stessa e ottenendo un grande filone. Unite le due estremità del filone a mò di ciambella e adagiatelo in uno stampo largo con un cubo centrale precedentemente unto. Fate 4 piccole conche, sistemate in ognuna un uovo intero con guscio che poi fermerete con delle strisce di pasta sistemate a croce.

Lasciate lievitare per altre 2 ore e, prima di infornarlo, ungete la superficie con un po’ di olio. Cuocete in forno preriscaldato a 170 gradi per almeno un’ora.