Casalnuovo, ritorna ‘Una città che scrive’

Una città che scrive

A Casalnuovo si riaccende la cultura con il progetto ‘Una città che scrive’. L’appuntamento è il 12 maggio

NAPOLI, CASALNUOVO 5 MAGGIOCasalnuovo di Napoli è una cittadina che sta rinascendo a suon di cultura. Il progetto ‘Una città che scrive‘ ha preso vita un anno fa dalla mente del Presidente del Consiglio comunale Giovanni Nappi e sta proseguendo a vele spiegate.

Il grande successo della prima edizione ha portato Nappi e i suoi collaboratori ha continuare con la stessa voglia e la stessa passione.

Dal maggio dello scorso anno, data della presentazione della prima raccolta intitolata ‘Una città che scrive’ che comprendeva solo scritti di autori casalnuovesi, il progetto si è ingrandito ed è diventato europeo, e ha avuto anche un riconoscimento importante, ovvero il patrocinio della Comunità Europea.

A marzo scorso, due mesi fa, Giovanni Nappi insieme ad un delegazione della prima raccolta, si è recato nelle casalnuovoper portare la sua solidarietà, ad un borgo colpito dal terremoto che tanto ha segnato il centro Italia.

Quest’anno la storia si ripete e il progetto riparte per la seconda tappa. La raccolta è diventata un premio letterario e si appresta a diventare reale per la seconda volta.

Secondo quanto appreso dal profilo facebook del Presidente Nappi la Pre-finale del concorso di terrà Venerdì 12 maggio 2017 alle ore 18.30.

Ci saranno degli ospiti d’eccezione che daranno voce ad alcuni dei testi in lizza per il concorso. Tra questi ricordiamo Patrizio Rispo, volto noto della soap partenopea ‘Un posto al sole‘ nella quale interpreta il simpatico Raffaele, e anche Gigi & Ross, ex conduttori di Made in Sud e attualmente impegnati in altri programmi di successo come Furore.

I due hanno inaugurato la prima edizione del progetto letterario e ritornano con entusiasmo e piacere anche quest’anno.

L’appuntamento è per venerdì prossimo in una location cara a tutti i casalnuovesi, soprattutto quelli della generazione passata, cioè il Palazzo Lancellotti, nello specifico nello spazio antistante l’edificio.

In attesa della finale del 27 maggio, siete tutti invitati.