Caos Collana: scontro Carpisia – Comune

napoli - piano antisismico

Ancora guai per il Comune di Napoli: si accende la polemica tra l’amministrazione comunale e la Carpisia sulle condizioni del Collana.

Come già annunciato (leggi qui), la squadra di Calcio Femminile di Napoli, la Carpisia – Yamamay oggi esordirà in esilio dallo Stadio Collana: la squadra infatti giocherà al campo Denza di Posillipo a causa delle pessime condizioni del manto erboso e delle precarie condizioni degli spogliatoi secondo quanto riportato dai dirigenti della squadra.

Alla posizione della squadra, fa muro l’amministrazione comunale: “mi sembra assurdo che solo oggi la brillante società del Carpisa si renda conto delle condizioni del terreno di gioco dello stadio Collana., dove dichiarano di avere investito 300.000 € per il terreno di gioco e spogliatoi”, dichiara l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello – “devo premettere che di questo investimento a noi nulla risulta. Del resto se fosse vero con un intervento così importante ed oneroso avremmo un terreno di gioco da serie A di calcio maschile. E vale solo la pena di sottolineare che che fino a giugno scorso la Carpisa aveva partecipato al campionato nazionale senza mai lamentarsi di queste cattive condizioni della struttura.”

Borriello ne ha anche per l’opposizione di centro destra: “un suggerimento all’On Carfagna per svolgere meglio il suo incarico di consigliere comunale :  prima di rilasciare dichiarazioni di parte e non corrispondenti alla realtà può informarsi meglio soprattutto attraverso i nostri uffici.”
Infine lancia un messaggio alla Carpisia e a tutti i suoi tifosi: “siamo sempre a disposizione per spiegare senza paraocchi la situazione dell’impianto vomerese. Al Carpisa i migliori auguri di un bel campionato.”