Cancro: i malati in Campania restano senza cure

cancro

Un malato di cancro su due in Campania resta senza cure: 9 mila pazienti non rientrano nel sistema erogativo per le radioterapie. Diminuiscono i tassi di sopravvivenza alla malattia

La cura del cancro rappresenta un problema per la Campania. A causa del Piano di Rientro la regione ha dovuto fare i conti con  tariffe di rimborso dimezzate. I maggiori investimenti sono stati volti all’acquisto di apparecchiature all’avanguardia, ma centri di eccellenza nella cura di queste patologie -come il Pascale e le Università- hanno dovuto lavorare sottocosto.

Recenti ricerche dimostrano che, su 20 mila malati che necessitano di cure per debellare la malattia, 9 mila sfuggono al sistema erogativo campano.

Una percentuale di malati va fuori regione per poter effettuare le cure, un’altra, invece, non si sottopone alla radioterapia, abbassando il tasso di sopravvivenza alla malattia.