Home Attualità Campania, Rt ancora basso. Si resterà in zona gialla anche la prossima...

Campania, Rt ancora basso. Si resterà in zona gialla anche la prossima settimana

Covid-19

Italia
404,664
Totale casi Attivi
Updated on 27 February 2021 10:15

Rt ancora basso per la regione Campania. De Luca: “Dobbiamo essere prudenti per non tornare ad essere zona a rischio“

Zona gialla anche per la prossima settimana. E’ quanto è stato deciso per la regione Campania a causa dell’indice di contagio ancora basso nella nostra regione. L’Rt risulta essere al di sotto di 1 e ciò ci dovrebbe fare ben sperare se ovviamente si continuano a rispettare le regole. Il dato è emerso dall’Istituto Superiore di Sanità che prende in esame i contagi relativi alla settimana dall’11 gennaio al 17 gennaio.

L’epidemia resta in una fase delicata ed un nuovo rapido aumento nel numero di casi nelle prossime settimane è possibile, qualora non venissero mantenute rigorosamente misure di mitigazione sia a livello nazionale che regionale” ci comunicano dall’Istituto Superiore di Sanità. “Tale tendenza a livello nazionale sottende infatti forti variazioni inter-regionali con alcune Regioni dove il numero assoluto dei ricoverati in area critica ed il relativo impatto, uniti all’elevata incidenza impongono comunque incisive misure restrittive“. 

Oltre la Campania, altre 5 regioni resteranno in zona gialla fino al 29 gennaio, compreso questo weekend: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria e Toscana. “Dobbiamo essere prudenti per non tornare ad essere zona a rischio. Non ci vuole niente. Non facciamo i fenomeni e rispettiamo le regole di base della prevenzione“, è il commento di Vincenzo De Luca sulla conferma della Campania come zona gialla.

Vi ricordiamo, intanto, cosa si può fare e cosa no in zona gialla:

  • MOBILITA’ – Si può circolare dalle 5 alle 22 nella stessa Regione, è consentita una sola visita al giorno a casa di parenti o amici, in massimo 2 persone più figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi. E’ vietato spostarsi in altre Regioni, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità o salute. Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito
  • CENTRI COMMERCIALI – Chiusi nei giorni festivi e prefestivi. Restano aperti all’interno farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie, edicole, librerie, vivai.
  • SCUOLE – Attività in presenza al 100% per scuole dell’infanzia, elementari e medie. Alle superiori didattica in presenza alternata per minimo il 50% e fino al 75% degli alunni. Università aperte/chiuse su autonoma decisione, in base all’andamento dell’epidemia.
  • TRASPORTO LOCALE – Riempimento massimo al 50% dei mezzi, ad eccezione del trasporto scolastico dedicato.
  • RISTORAZIONE – Consumazione in bar e ristoranti dalle 5 alle 18. Dalle 18 alle 22 permesso solo asporto di cibi e bevande dai locali con cucina. Consegna a domicilio senza limiti di orario. Vietato consumare cibi e bevande in strade o parchi dalle 18 alle 5.
  • TEMPO LIBERO – Musei e mostre aperti dal lunedì al venerdì, nel rispetto del distanziamento e delle altre misure di prevenzione. Chiusi palestre, piscine, teatri, cinema. Aperti i centri sportivi.
  • GIOCO – Sospese le attività di sale scommesse, bingo, sale giochi e slot machine anche in bar e tabaccherie.

Potrebbe interessarti anche: CONTAGI CAMPANIA, IL BOLLETTINO DEL 22 GENNAIO 

 

 

 

 

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE