Cagliari-Napoli: le pagelle

Napoli

Cagliari-Napoli le pagelle della sfida del Sardegna Arena a cura della redazione di Napoli.Zon

Cagliari-Napoli, la sia del +4. Il Napoli arriva a Cagliari dove è chiamato ad approfittare dello stop per neve della Juventus ed avvantaggiarsi psicologicamente nei confronti degli avversari portandosi a +4.

Maurizio Sarri si affida agli undici titolatissimi per sbancare il Sardegna Arena. In panchina si vedono Machach e il neo arrivato Milic. Primo tempo di gran bel calcio, soprattutto nei primi 20 minuti: squadre partite forte, con il Cagliari che prova a sorprendere la difesa azzurra con un buon Pavoletti e un ottimo Han. Un Napoli impreciso tra le linee difensive, rischia di regalare più di una volta il goal dell’ex a “Pavoloso”. Davanti è tutta altra storia il Napoli spinge e da vita ad un vero e proprio calcio spettacolo, con Mertens che subisce un fallo di rigore per una trattenuta della maglia, ma Giacomelli e il VAR decidono per un vantaggio insesistente. Ma il Napoli spinge sempre di più con un instancabile Allan in mezzo al campo che con un cross dalla destra trova Callejon per la rete del vantaggio al minuto 29. Il Cagliari prova a reagire, ma è sempre il Napoli che li davanti non da tregua agli avversari e su una azione personale Hysaj sulla fascia destra, trova il cross giusto per Mertens che la mette dentro per il raddoppio.

Secondo tempo: il Napoli riparte da dove aveva lasciato imponendo il proprio gioco e arrivano i goal di Hamsik, Insigne su calcio di rigore e Mario Rui al novantesimo con una splendida punizione. Il Napoli è a +4 dalla Juventus.

Le pagelle di Cagliari-Napoli a cura di Napoli.Zon

Reina (6,5): impegnato in una sola occasione su punizione, bellissima parata.

Hysaj (6): soffre Han ma da il suo prezioso contributo nella fase offensiva.

dal 74′ – Maggio (sv).

Albiol (5,5): a tratti impreciso, richia di regalare il goal dell’ex a Pavoletti. Secondo tempo da ordinaria amministrazione.

Koulibaly (6,5): una vera a propria diga.

Rui (7): disattenzioni ad inizio gara, ma cresce sempre di più sino a ringhiare e chiudere con un bellissimo goal su calcio di punizione.

Allan (7,5): il migliore, ci chiediamo tutti cosa aspetti la nazionale brasiliana ad accorgersi di questo top player.

Jorginho (6): J. Pedro gli fa da gabbia, ma dopo 10 minuti riesce a liberarsi e a dettare i tempi.

dal 75′ – Diawara (sv).

Hamsik (6): invisibile sino al goal al minuto 61.

Insigne (7): giocate, assist, copertura e goal su calcio di rigore. Lorenzo è diventato un calciatore completo.

Callejon (6,5): il solito preziosissimo spagnolo, spietato cecchino in occasione del goal del vantaggio.

Mertens (6,5): il falso nueve che graffia nel momento giusto.

dal 64′- Zielinski (6): solita prova per Piotr che si fa trovare sempre pronto se chiamato in causa.

All. Maurizio Sarri (7): prepara una partita perfetta in una trasferta per nulla facile.

Leggi anche: Napoli, porte girevoli per la prossima stagione (clicca qui).