Bruciava rifiuti tossici in un campo Rom, arrestata 21enne

bruciava rifiuti
InterNapoli.it

Bruciava rifiuti tossici in un campo Rom nel napoletano: in manette una giovane 21enne di Mugnano

Giovane 21enne, S.S., di Mugnano viene sorpresa dai carabinieri della stazione di Varcaturo mentre bruciava rifiuti tossici all’interno di un campo Rom presso cui era domiciliata.

Il campo Rom in questione, come riportato anche dai colleghi di InterNapoli.it, è quello di San Francesco a Patria, tra Giugliano e Qualiano.

I militari dell’arma quando sono arrivati al campo Rom hanno trovato la giovane donna che stava dando fuoco a materiali come plastica, mobili verniciati, polistirolo, lamiere su di un’area di circa 20 mq.

Aveva appiccato un vero e proprio incendio che, fortunatamente, è stato poi estinto dai carabinieri.

La donna è stata tratta in arresto, con l’accusa di combustione illecita di rifiuti, ed è ora agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.