Boato nella notte, paura a Sant’Antimo

Dopo l’allarme bomba dello scorso novembre, un forte boato nella notte tra il 3 e il 4 dicembre sveglia la città di Sant’Antimo

Un forte boato nella notte scuote la città di Sant’Antimo in provincia di Napoli. Il boato ha svegliato la città intorno alle 3.30 della notte fra il 3 e il 4 dicembre. Il fragore è stato tale da far tremare porte e finestre e creare un clima di crescente preoccupazione.

Il caos dovuto all’allarme bomba dello scorso 20 novembre, infatti, non è ancora rientrato. L’esplosione di una bomba durante la notte, prima, e il ritrovamento di un altro ordigno la mattina successiva, poi, hanno contribuito a far dilagare la paura. Mentre su questi due episodi starebbero ancora indagando gli agenti della compagnia di Giugliano di Napoli, cercando di fare chiarezza, anche il forte boato di questa notte pare essere dovuto all’esplosione di un ordigno.

La zona interessata dalla deflagrazione sarebbe quella fra via Crucis e via Scarlatti. Stando alle prime notizie rinvenute, sarebbe stato fatto saltare in aria un portone.

Seguono aggiornamenti: si tratterebbe dell’esplosione di una bomba davanti casa di un consigliere comunale Giuseppina Ferriero. Continuano le indagini. Si vaglia l’ipotesi di un atto indimidatorio.

 

 

Foto da Gazzetta di Napoli