Bimba ferita dalla camorra: “le condizioni restano gravi”



Napoli bimba rapina
Per l'immagine si ringrazia Cronache della Campania

Rese note, dai medici dell’ospedale pediatrico Santobono, le condizioni di salute di Noemi, la bimba ferita durante un agguato di camorra: «le condizioni restano gravi»

NAPOLI, 6 MAGGIO – I medici dell’ospedale pediatrico Santobono-Pausillipon di Napoli hanno reso note le condizioni di salute di Noemi, la bimba ferita dai colpi d’arma da fuoco di un killer durante un agguato di camorra.

La piccola, durante la stesa, è stata raggiunta da una pallottola ai polmoni, che sono stati gravemente danneggiati. I medici hanno effettuato, quindi, un delicato intervento chirurgico.

Secondo il bollettino medico, «la piccola è strettamente monitorata nei parametri vitali e sono stati effettuati esami ematochimici e strumentali che hanno evidenziato la stabilità emodinamica della paziente». Quindi la bimba, nelle ultime 48 ore, non ha avuto bisogno di ulteriori trasfusioni di sangue e non ci sono stati episodi di desaturazione.

Secondo la RMN – risonanza magnetica nucleare – effettuata, non risulta compromesso sistema nervoso centrale e periferico. Tuttavia, Noemi si trova ancora in coma farmacologico ed è collegata ad un respiratore meccanico.

Le sue condizioni risultano gravi. I medici del nosocomio provvederanno a rilasciare ulteriori aggiornamenti sulle condizioni di salute della bimba nelle prossime 24 ore.

Resta aggiornato sulle ultime notizie, seguici sulla nostra pagina Facebook.

 

 

 

Leggi anche