Base per raffinare e confezionare droga scoperta

base

Scoperta dai carabinieri casa allestita per la produzione e la vendita di sostanze stupefacenti: la “base” si trova a Giugliano, arrestato un giovanissimo

Una vera e propria base per la produzione di droga allestita in casa: è questa la scoperta fatta dai carabinieri in un immobile di Giugliano.  Arrestato il  giovanissimo responsabile, R. S., classe 1997 di Giugliano. L’operazione è stata diretta dal Tenente Giuseppe Viviano, coordinati dal capitano De Lise.

Durante la perquisizione dell’immobile, sono stati rinvenuti 46 involucri in cellophane termosaldati contenenti 349 gr di cocaina, contenuti in 4 uova di Pasqua di materiale plastico e 2 bottiglie di acido isopropanolo puro, sostanza utilizzata per la raffinazione della cocaina.

Oltre alla materia prima, sono stati rinvenuti e sequestrati nella base strumenti per la lavorazione e vendita della sostanza stupefacente come un bilancino elettronico di precisione e oggettistica varia per il taglio e il confezionamento, oltre alla consistente somma di 3.660,00 € facenti probabilmente parte del ricavato dello spaccio.Il tutto era stato conservato all’interno di una borsa termica opportunamente nascosta nella camera da letto.

Immobile e contenuto sono stati sottoposti a sequestro, autovettura compresa, una Ford Fiesta, in quanto attrezzata con due sistemi di occultamento ricavati nell’airbag del lato passeggero.