ASL Caserta: escort e mazzette nelle uova di Pasqua

ASL Caserta

ASL Caserta, operazione della DDA di Napoli che ha portato all’arresto di sei persone

L’imprenditore Angelo Grillo, assieme ad alcuni funzionari dell’Asl di Caserta, sono i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita questa notte dai carabinieri. Grillo è ritenuto dagli investigatori, imprenditore vicino al clan Belforte di Marcianise. Tra gli arrestati, anche il funzionario, nonché responsabile dell’ufficio legale dell’Asl Caserta, Raffaele Crisci.

ASL CasertaL’operazione è scattata a seguito delle indagini della DDA di Napoli che ha portato alla luce, un sistema diffuso di corruzione all’interno del sistema sanitario casertano. Soldi nascosti all’interno delle uova di Pasqua come il pagamento di escort, erano i mezzi attraverso i quali l’organizzazione criminale provvedeva alla corruzione dei funzionari.

“Bisogna procedere nell’eliminazione delle mele marce che lavorano nella pubblica amministrazione regionale con una grande determinazione. Questa gente – accusa il capogruppo di Campania Libera- Psi e Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelliinfanga a nostro avviso il lavoro onesto fatto dalla maggioranza dei dipendenti pubblici e fa dilagare la corruzione e la sfiducia nelle istituzioni”.