Arrestato il latitante Cuccaro, la folla scende in strada per difenderlo



cuccaro

Luigi Cuccaro, capo clan dell’omonima organizzazione mafiosa del quartiere Barra di Napoli, è stato arrestato in nottata dopo un blitz dei carabinieri di Torre Annunziata

È stato arrestato nella notte dai carabinieri di Torre Annunziata il latitante Luigi Cuccaro, capo clan dell’omonima associazione mafiosa. Il boss Cuccaro risiedeva nella casa del cognato, a Barra, precisamente in un nascondiglio ricavato dalle pareti dell’ingresso a cui si accedeva rimuovendo solo un attaccapanni. Al momento dell’arresto, il capo clan doveva incontrare la moglie e suo figlio a casa del cognato dov’era, tra l’altro, stata organizzata una festa per celebrare il suo onomastico.

Luigi Cuccaro era ricercato da ben due anni: in più è destinatario di tre ordinanze di arresto emesse su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia per omicidio, associazione a delinquere di stampo mafioso e associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e al contrabbando.

Già da molto tempo i carabinieri tenevano sotto controllo il quartiere Barra di Napoli, nonché la roccaforte del clan, dove si erano concentrate le ricerche del latitante. Nonostante fosse notte fonda, al momento dell’arresto la gente del quartiere è scesa in strada per fermare i carabinieri e cercare di strappare invano il latitante prima che venisse portato via.

Leggi anche