Arenella, Jorit aggredito da un consigliere mentre dipingeva

arenella
Fonte immagine: profilo Instagram @jorit

Lo street artist, Jorit, aggredito all’Arenella da un consigliere della V Municipalità di Napoli. Stava dipingendo il volto di Ilaria Cucchi, sorella di Stefano

NAPOLI, ArenellaJorit, street artist napoletano, dopo il suo arresto a Betlemme – e il conseguente rilascio – è protagonista di una nuova disavventura. L’artista, famoso per il San Gennaro di Via Duomo, è stato vittima di un’aggressione a Napoli, nel quartiere Arenella, mentre realizzava un nuovo murales.

Secondo quanto riportato da Fanpage.it, autore dello scontro è stato un esponente dell’estrema destra, Pietro Lauro, consigliere della V Municipalità di Napoli.

Lo street artist si trovava in via Menzinger, all’Arenella, per la realizzazione di un murales sulla facciata di un centro sociale. Soggetto del dipinto doveva essere Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto nel 2009.

Durante la messa a punto dell’opera, il consigliere della V Municipalità si è recato sul luogo. L’uomo, minaccioso, ha inveito contro Jorit intimandolo di smettere. La presenza di alcuni residenti ha permesso di evitare che lo scontro diventasse fisico.

Il murales di Jorit per “La Casa della Socialità”

L’opera che stava realizzando Jorit, prima delle minacce, risulta perfettamente legale. Infatti, è stata commissionata dalla cooperativa “La Locomotiva”.

Il dipinto abbellirà una struttura che, dopo anni di abbandono, è stata recuperata dal Comune per diventare la “Casa della Socialità”. In questo progetto saranno coinvolti anche gli studenti delle scuole del quartiere.