Apple a Napoli. Inaugurata la prima scuola europea di app iOS

apple

Siamo qui per la prima scuola europea di app iOS”. Lo ha detto la vicepresidente Apple Lisa Jackson durante l’inaugurazione della Ios developer Academy a Napoli. Lunedì cominceranno i corsi per i 100 studenti che hanno superato le selezioni

Oggi è un nuovo inizio per Napoli. Qui c’è una grande volontà di fare, continueremo così. Sembrava impossibile, realizzare un progetto così ambizioso in soli quattro mesi. E invece ce l’abbiamo fatta grazie al lavoro di tutti, dalle istituzioni all’ultimo operaio che ha lavorato fino alla scorsa notte. Oggi è una giornata di festa. Il sogno è tenere nella nostra terra i nostri giovani e ringrazio Apple che ha creduto in qualcosa che sembrava quasi impossibile. Era fine maggio quando abbiamo deciso di realizzare un progetto cosi ambizioso in soli 4 mesi, nessuno pensava che ce l’avremmo fatta e invece grazie al lavoro del team oggi abbiamo 100 ragazzi di grande talento qui con noi. Il rettore dell’Università Federico II, Gaetano Manfredi, dà il via alla cerimonia di inaugurazione della Ios Developer Academy, la prima scuola europea per sviluppatori di app nata grazie alla partnership con il colosso di Cupertino.

È una giornata bellissima per i ragazzi – ha concluso il rettore – per la nostra Università e la nostra città. Abbiamo dimostrato che Napoli può essere una capitale internazionale anche in tempi brevi, oggi stiamo costruendo un pezzo di futuro e abbiamo contatti con altre aziende internazionali“.

Abbiamo aperto un Academy in otto mesi, abbiamo dimostrato che se vogliamo possiamo fare“, afferma Giorgio Ventre, docente di Ingegneria e coordinatore Academy per la Federico II.

Con gli hasthag #tuttAPPost, #slangnapolitan, #optimistic e #todaynewbegginner e sulle note di “L’isola che non c’è ” di Edoardo Bennato comincia l’inaugurazione dell’Academy, in una sala gremita e con grande emozione. A fare da padroni di casa il rettore Gaetano Manfredi, il sindaco Luigi de Magistris e il governatore della Campania Vincenzo De Luca, che ha detto: “E’ una straordinaria occasione per tentare di risalire la china, per fare entrare il sud nella competizione mondiale che è diventata spietata, reggeremo con la ricerca, il sapere, la valorizzazione del merito. La Regione ha investito in questa iniziativa risorse ingenti, circa 100 milioni, e confermo che ne aggiungeremo altri altri trenta“.

Il corso inizia oggi, negli spazi del polo universitario della Federico II, per i primi cento selezionati, che ieri hanno ricevuto il kit predisposto per loro da Apple: un iPhone e un MacBook Air. E per il taglio del nastro dell’Academy sono arrivati in città il ministro per l’Università Stefania Giannini e uno dei vicepresidenti dell’azienda di Cupertino, Lisa Jackson.

Il discorso della vice presidente Apple è durato 10 minuti: “Sono stata in aula con loro stamattina, ho visto entusiasmo. Ho incoraggiato tutti i ragazzi. Il mondo Apple è arrivato a Napoli siamo qui per la prima scuola europea di app iOS e da oggi per questi studenti cambierà tutto“. La Jackson conclude dando la carica all’intera sala: “Fatevi guidare dalla passione. Non vedo l’ora di vedere fin dove arriverete partendo da qui“.

Il progetto è fare di Napoli luogo dell’innovazione come quello che vediamo oggi, in un luogo aperto, privo di barriere creare uno strumento app innovazione al meglio per poterla tradurre in prodotto industriale. Napoli è un luogo fondamentale per il rilancio di un progetto, scegliere ricerca e capitale umano come settore prioritario di investimento, i nostri valori hanno portato Apple a scegliere Napoli anche per i luoghi fantastici che abbiamo visto. Ringrazio gli studenti e i professori. Oggi abbiamo incontrato il primo gruppo, una grande comunità che si avvicenderà nelle aule“, ha affermato, invece, la Giannini.

Non sono mancate parte di soddisfazione da parte del premier Renzi, che su Twitter ha scritto: “Parte l’Academy di Apple, come promesso con Tim Cook. Napoli ha tanto futuro davanti. Se riparte il Sud, riparte l’Italia“.

Bello che oggi parta ufficialmente la Academy di Apple. Napoli ha tanta bellezza e un grande futuro: il governo c’è, pronto a fare la sua parte“, scrive poi il presidente del Consiglio sulla sua pagina Facebook. “Grazie al mio amico Tim Cook per aver mantenuto l’impegno di investire su Napoli. E’ solo l’inizio, ci divertiremo insieme“, ha concluso Renzi.