Annapatrizia Settembre, l’artista napoletana in mostra a New York

annapatrizia settembre

Annapatrizia Settembre artista napoletana che dipinge arricchendo i suoi quadri con poesie e vince premi scrivendo romanzi contro il femminicidio

Annapatrizia Settembre in Mostra a New York: Napoli continua ad essere la fucina di quelle persone che seguendo i propri sogni nei vari settori riescono poi ad avere conferma del loro talento, che si esprime con la musica, nel teatro ed in tutte quelle arti che manifestano, in un modo o nell’altro, un sentire interiore rappresentando la bellezza del mondo che ci circonda.

Una di questi è Annapatrizia Settembre, nata a Napoli, artista poliedrica: scrittrice, poetessa eSettembre pittrice, sociologa e giornalista esprime la sua arte spaziando dalla poesia alla pittura, passando dalla narrativa.

Pubblica con “Narcissus” 3 romanzi, nell’ordine: “Caterina scappa scà”, “Caterina e il mondo fuori” e da ultimo “I ragazzi di Jonathan”.

Con il romanzo “Caterina scappa scà”, che tratta del tragico tema del femminicidio, vince nel 2014 il premio “Per il coraggio di Caterina e per aver reso Napoli più bella” in occasione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne” promossa dall’Associazione Italiana “Mai più violenza infinita” tenutasi al Maschio Angioino.

Oltre ai romanzi, inseguendo il suo sogno, Annapatrizia Settembre si esprime dipingendo.

La sua passione nasce fin da piccola, quando da bambina trascorreva il tempo ad osservare il nonno paterno, Raffaele, che dipingeva, ammirandolo incantata.

Questa passione l’ha portata in America dove i suoi dipinti sono stati selezionati e saranno in esposizione, dal 20 giugno al 20 agosto alla “Amsterdam Whitney Gallery International Fine Art” di New York, ritenuta una delle gallerie più antiche e prestigiose della metropoli Americana.

Annapatrizia sarà a New York per l’opening che si terrà il 25 giugno.

Tra i bellissimi dipinti dell’artista, che sono spesso accompagnati da alcuni versi scritti di suo pugno, uno san gennaroin particolare è dedicato al Santo Patrono San Gennaro.

Questo dipinto oggi è a New York presso “The Church of the Most Precious Blood” a Mulberry Street.

L’artista ci ha dichiarato che i suoi dipinti “spesso sono collegati ai miei versi, ai concetti che desidero esprimere. Cerco di farlo attraverso le parole ed i colori. Altre volte l’ispirazione arriva inaspettata e lo stupore che provo è profondo. È una percezione di gioia molto bella, simile all’innamoramento”.

Il maestro Armando Jossa, in una presentazione, dei lavori di Annapatrizia ha dichiarato: “la particolarità dei suoi scritti e dipinti colgono molti sensi, anima e cervello, cuore e intelletto. Catturano olfatto e memoria, speranze e sogni, spazzano via paure e donano coraggio, positività e vittoria. Nei dipinti dell’artista emergono le sue poesie connaturate dal forte pensiero positivo e di speciale connessione con la natura ed il cosmo”.

In occasione del viaggio che Annapatrizia ha fatto a New York ha tenuto due incontri: “il primo con Monsignor Sakano nel suo ufficio a Melburry Street, il secondo con i figli di San Gennaro nella Settembre New Yorkchiesa a lui dedicata a “little Italy”. Sono loro i custodi del dipinto. La Vice presidente mi ha detto nel salutarmi, visibilmente emozionata <<He bless you>> ed io mi sono commossa”.

Oltre alla “Amesterdam Whitney Gallery” i quadri di Annapatrizia sono esposti presso alcune grandi realtà imprenditoriali quali la “Domus Realty” e la “Black Stallion Trading” di NY.

In Italia l’Artista sarà presente alla rassegna “Veritas Feminae – Amalfi Art Contest” che si terrà dal 3 al 16 luglio nella splendida cornice del Museo dell’Arsenale e del Ducato Marinaro di Amalfi.

Infine, Annapatrizia ci saluta confessandoci in esclusiva che quest’estate ci sarà una sua personale in una prestigiosa località turistica di cui ancora non ci svela il nome, avvalendosi della scaramanzia che precede un evento e che accompagna tutti gli artisti!