HomeZON NewsAncora per poco, The Young Pope: La mostra

Ancora per poco, The Young Pope: La mostra

Covid-19

Italia
76,853
Totale casi Attivi
Updated on 22 June 2021 3:33

Ancora fino al prossimo 13 di giugno, The Young Pope. La mostra fotografica della serie – evento dell’anno, diretta da Paolo Sorrentino

[ads1]

Capolino a Napoli, dopo dieci anni di assenza per Gianni Fiorito. Onorato lui, di tornare a esporre nella sua città di origine e ben felici noi, di accogliere i frutti del suo operato. Curata da Maria Savarese, la mostra è stata, e continua a essere ancora, oggetto di attenzione e fonte di attrazione nell’ambiente culturale partenopeo.

Fortemente voluta e organizzata dalla Scabec, Società Campana per i Beni Culturali, sarà in allestimento ancora fino al prossimo 13 di giugno, tutti i giorni escluso il mercoledì, dalle ore 9 alle ore 20 con ultimo ingresso alle ore 19, al prezzo davvero esiguo di 4 euro al biglietto.

Così come la serie, diretta dal Premio Oscar Paolo Sorrentino per la prima volta impegnato in una regia televisiva, l’esposizione sembra essere un grande successo. Ponendo l’accento sulle differenze che intercorrono tra narrazione cinematografica e narrazione fotografica, Gianni Fiorito racconta le vicende del giovane Papa Pio XIII appena approdato al Vaticano, interpretato da un folgorante Jude Law. Le foto sono state scattate durante i sei mesi di riprese della serie – evento dell’anno, trasmessa su Sky lo scorso autunno.

“La narrazione cinematografica e quella fotografica – spiega Fiorito alla curatrice, Maria Savarese – anche se partono da strumenti tecnici simili, sono completamente differenti. Un luogo, un dialogo, lo stato d’animo di un personaggio, possono essere raccontati in cinematografia con un movimento di macchina. In fotografia lo stesso luogo, lo stesso stato d’animo o dialogo deve essere racchiuso unicamente in uno scatto, e senza colonna sonora. Da qui nasce la necessità della sintesi” […] “Ho molto attinto alla mia ventennale attività di fotoreporter per poter creare una sintesi efficace dell’immagine che componevo, cercando di restituire un quadro completo a chi l’avrebbe guardata”. (Fonte: Repubblica).

Il giornalista e fotografo di scena ha più volte lavorato sui set dei film di Paolo Sorrentino. Tra questi, si ricordano: L’Uomo in Più (2000), Il Divo (2007), There must be the place (2010) e La Grande Bellezza, che vinse il premio Oscar agli Academy Awards di Los Angeles nel 2012. Ancora fino al 13 di giugno, la bellezza di 38 pannelli fotografici ornano l’area dell’ambulacro, al primo piano del Palazzo Reale, in Piazza del Plebiscito. Tra i visitatori della mostra, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e la direttrice stessa del Palazzo Reale, Antonella Cucciniello.

[ads2]

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE