Alberando, ingresso gratuito all’Orto botanico di Napoli

alberando

21 Novembre, Giornata Nazionale dell’albero: torna “Alberando – il verde in città anche d’inverno”

In Occasione della Giornata Nazionale dell’albero (introdotta con la L.10/2013 dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare), l’Università degli Studi di Napoli Federico II rinnova l’ appuntamento con “Alberando – il verde in città anche d’inverno”, presso l’Orto Botanico.

L’evento si propone di sensibilizzare ed educare la cittadinanza alla cultura e alla tutela dell’ambiente e di promuovere la piantumazione di alberi negli spazi cittadini.
Sono previste tre giornate di manifestazione:

Mercoledì 21 Novembre 2018. Si svolgeranno attività di conoscenza e comunione con la natura, le scolaresche sono invitate a partecipare. I bambini potranno osservare il “foliage” degli alberi dell’Orto e partecipare ai laboratori di giardinaggio e di osservazioni naturalistiche.
L’ingresso è gratuito, dalle ore ore 09:00 alle 13:00, per le scolaresche e non necessita di prenotazione.

Alle ore 12:00 gli studenti parteciperanno all’attività “Abbraccia l’albero” con gli attori dei “Teatrini e le loro Fiabe”, per una piena connessione con la natura.

Sabato 24 e domenica 25 novembre 2018. L’evento proseguirà con delle piccole esposizioni vivaistiche e di prodotti naturali, laboratori didattici, un concerto e un reading poetico. Le attività sono aperte a tutti: grandi e piccini. Si svolgeranno dalle ore 09:00 alle 15:00. L’ingresso è gratuito e non necessita di prenotazione.

alberando

 

 

 

 

Quando: dal 24 al 25 novembre 2018
Dove: Orto Botanico, via Foria 223, Napoli
Orari: dalle 9.00 alle 15.00
Prezzo: ingresso gratuito
ContattiSito Ufficiale

Articolo precedenteRinnovi azzurri, occhio alle scadenze dei big! LA SITUAZIONE
Prossimo articoloCISL, quando le regole non valgono per tutti
Avatar
Sarei Acciaio, se fossi un materiale, intendo. Se potessi scegliere quale, sarei acciaio inox, brillante luminoso e resistente - anche alla corrosione - che, seppur non avanguardista come il corten, è sempre adatto, in ogni occasione. Invece sono una semplice lega ferro-carbonio, ma mi piaccio così: - ho la giusta percentuale di carbonio, quella che riesce a mediare fragilità e duttilità e quindi mi snervo, mi incrudisco e spero di non spezzarmi mai; - sono resiliente - sono instabile a volte, specie se mi arriva un forte colpo dall'alto, ma di solito, dopo un attimo di assestamento, torno in me e resisto; - ho mille sfaccettature e forme, posso essere una barra, un profilato o una lamiera; - sono attratta dai miei simili, che siano giunti o giunzioni e quei pochi che mi ispirano di più li tengo ben saldi a me; - so stare sola, ma splendo di più accanto al vetro o a dei pannelli di castagno; - amo il caldo e pure il freddo non mi spaventa, mi adatto a tutte le situazioni; - sono tenace e anche leggera. Se fossi un materiale sarei Acciaio e ora sapete anche il perché.