19 Aprile 2024

Agguato a Bagnoli, spari contro giovani in strada: un minore ferito

Un minorenne, un ragazzo di 17 anni, rimane ferito durante una sparatoria. La Polizia di Stato sta svolgendo le indagini.

Immagine di repertorio

Sparatoria a Succivo pochi minuti fa: un morto accertato. Sparatoria 20enne, Fuorigrotta spari cinema , Fuorigrotta ferita donna, Sparatoria scuola, Napoli giovane ferito braccio, Pomigliano spari abitazione, Caivano 26enne ferito, Napoli 16enne ferito, Pomigliano stese, Pomigliano spari condominio, SPARI A CASORIA, Napoli agguato notte

E’ ancora tutto da ricostruire quanto accaduto attorno alla mezzanotte a Bagnoli, periferia Ovest di Napoli, tuttavia quanto avvenuto ha tutta l’aria di essere un agguato. Uno scooter è arrivato di gran carriera in viale Campi Flegrei, si è fermato e poi son esplosi i proiettili. Hanno sparato ad altezza uomo contro un gruppo di giovani che si trovavano nelle vicinanze di un bar. Verosimilmente avevano come obiettivo quello di freddare qualcuno. A rimanere ferito è un 17enne del posto, che è stato prontamente trasferito in ospedale.
Stando alle prime indiscrezioni, l’episodio potrebbe essere collegato alla sparatoria avvenuta ai primi di aprile. In quell’occasione a restare ferita fu una donna.

Agguato a Bagnoli: le indagini in corso

E’ configurabile come un agguato quello andato in scena a Bagnoli, quindi.
E’ opportuno specificare che il 17enne rimasto ferito nella sparatoria, con ogni probabilità, non era l’obiettivo, in quanto non legato a dinamiche di camorra. E’ ipotizzabile, pertanto, che il bersaglio fosse qualche altro giovane che si trovasse nelle vicinanze. Come accennato, il minorenne è stato prontamente trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo. I sanitari lo hanno visitato e gli hanno fornito le cure mediche del caso. Infine, hanno reputato le sue condizioni non gravi e non è in pericolo di vita.

Le indagini sono state affidate alla Polizia di Stato; gli inquirenti non escludono alcuna pista. Tuttavia, una delle ipotesi ritenute maggiormente verosimili portano ai contrasti tra i clan dell’area flegrea. Quest’ultimi si sarebbero acuiti dopo gli arresti di Vitale e Giuseppe Troncone, ritenuti dagli inquirenti ai vertici del clan di Fuorigrotta.

Fonte: Fanpage.it

La redazione di NapoliZon ti suggerisce di leggere anche: Bagnoli: arrestato un 55enne del posto

Se vuoi supportare il progetto editoriale ti invitiamo a mettere mi piace alla pagina Facebook di NapoliZon.