Affacciati alla finestra, il flashmob musicale contro il Covid-19

Flashmob sonoro affacciamoci alla finestra
Foto da pagina dell'evento di Roma

“Affacciati alla finestra e cantiamo insieme”: in tutta Italia si organizzano flashmob musicali al motto di #iorestoacasa

Dopo il successo di ieri a Napoli continuano i flashmob musicali. Al grido di “Affacciati alla finestra e cantiamo tutti insieme” aumentano, infatti, i comuni nel napoletano e in tutta Italia che promuovono questa iniziativa. Un modo per tenersi compagnia e sentirsi vicini ognuno dal proprio balcone.

L’appello, come per il #TricoloreSulBalcone, parte dai social.

Napoli replicherà stasera alle 18.00 e sabato sera alle 21.00 con Napule è di Pino Daniele. Nei comuni limitrofi, invece, l’appuntamento resta lo stesso – questa sera alle 18.00 – ma le canzoni scelte variano. A Portici l’appuntamento è fissato per le 20.30.

«Apriamo le finestre, usciamo in balcone e suoniamo insieme anche se lontani. Rallegriamo le città!» si legge nei vari gruppi cittadini.

Ma non solo Napoli e la Campania. Ad affacciarsi alla finestra e cantare tutti insieme saranno anche le altre città italiane come Bologna, Milano e Roma.

Nella capitale, sempre oggi alle 18.00, si intonerà l’Inno d’Italia. L’iniziativa continuerà, poi, domani stessa ora con “Azzurro” e domenica con “Il cielo è sempre più blu!”

Milano si stringerà, invece, in un unico grido, “Milano tornerà”, sabato alle 18.00.

Nel frattempo si è dato il via alle cosiddette “balconiadi della speranza“. Sui balconi e dalle finestre iniziano, infatti, a spuntare striscioni con l’hashtag “Io resto a casa” e “Andrà tutto bene”. Sotto le scritte spunta un arcobaleno di incoraggiamento.

Lo stesso incoraggiamento che è scopo primario dei vari flashmob musicali.

Stasera, quindi, affacciati alla finestra e cantiamo. Da nord a sud, da sud a nord, uniti in un unico canto di speranza