2 giugno a Montecitorio, la Boldrini incontra i giovani del Servizio Civile

2 giugno

2 giugno, 800 giovani del Servizio Civile incontrano la Presidente della Camera Laura Boldrini in occasione della festa della Repubblica

Ieri, 2 giugno, in occasione della celebrazione della festa della Repubblica, la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, ha accolto circa 800 giovani, provenienti da tutta Italia, di rappresentanti istituzionali, parlamentari, esponenti degli Enti di Servizio Civile accreditati, rappresentanti dello Stato Maggiore delle Forze Armate insieme a una delegazione dei volontari militari, per un incontro all’insegna del dialogo e di alcune significative testimonianze dei giovani sulla loro esperienza in Italia e all’estero.

“La scelta di avervi qui, dove normalmente siedono deputati e deputate, deriva dalla volontà che abbiamo di aprire le porte di questa istituzione ai cittadini, tutti. Montecitorio è la casa degli italiani“.  Apre cosi l’incontro la Presidente, salutando e augurando buon lavoro anche al Presidente della Repubblica Mattarella. La nazione intera deve essere grata al Servizio Civile: volontariamente, contribuite alla rimozione delle disuguaglianze, assistendo i bisognosi e promuovendo attività di integrazione. L’aiuto economico che lo Stato dà al Servizio Civile è un investimento, oltre che economico, morale. Il nostro paese è conosciuto come quello dell’egoismo e del malaffare e voi del Servizio Civile, con la vostra partecipazione state contribuendo a costruire un paese migliore”. Toccano nel profondo le parole della Boldrini che riceve applausi da tutti i giovani presenti.

2 giugno

Presenti all’incontro anche il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e il Sottosegretario Luigi Bobba, fiduciosi dell’importanza del Servizio Civile come opportunità per combattere la precarietà giovanile. “I giovani sono una risorsa per il futuro, sono i protagonisti della rinascita del paese e la sfida più difficile e importante per il nostro paese” afferma Poletti, incoraggiando i giovani presenti. Bobba ha accennato all’obiettivo di creare un Servizio Civile Universale di cui ognuno può far parte attraverso il sostegno delle istituzioni.

Un incontro intenso, emozionante, in cui si è data voce ai giovani del servizio civile, applauditi dagli ottocento presenti in aula e dalla Presidente Boldrini, un momento di avvicinamento che si spera possa ripetersi anche nei prossimi anni.