Whirlpool di Carinaro, Caldoro: “Governo? Deve fare la sua parte”



Exit Poll

Dopo i passi avanti della proposta del Ministro Guidi sui fatti della Whirlpool di Carinaro, Caldoro invita il Governo Renzi a fare la sua parte

Primo maggio, festa dei lavoratori. Concerti nelle piazze più grandi d’Italia e lavoratori in festa. Ne siamo sicuri? Solo chi un lavoro lo possiede ancora è libero di festeggiare, mentre chi come i 600 operai dell’Indesit di Carinaro si stanno rimboccando le maniche per farsi notare dalle Istituzioni. La Whirlpool non deve essere chiusa.

Dopo i passi avanti di qualche giorno fa sulla proposta Ministro Guidi, si smuove anche il Governatore della Regione Campania. Con tutta onestà, Stefano Caldoro si è sempre mostrato molto vicino agli operai di Carinaro sin dal primo giorno che la questione Indesit è stata resa nota.

L’attenzione agli operai Indesit Whirlpool di Carinaro sarà concretizzata, la prossima settimana, in un atto di giunta“. Avrebbe dichiarato il Presidente della Regione Campania. Lo stesso Caldoro avrebbe poi incontrato, ieri 30 aprile, in un’assemblea tutti gli operai all’Assessore regionale al Lavoro, Severino Nappi, in compagnia dei rappresentanti dei sindacati.

Stefano Caldoro, accolto da un caloroso applauso dagli sfortunati operai dell’Indesit, avrebbe tuonato: “Ognuno deve fare la sua parte, governo compreso“. Un chiaro invito dal Governatore della Regione Campania al Governo Renzi di attivarsi quanto prima e nella maniera più veloce possibile affinchè la condizione dei 600 operai non peggiori.

Leggi anche