Portato via il pianoforte in Stazione Centrale a Napoli…

pianoforte

Una grossa perdita per la Stazione Centrale di Napoli: portato via il pianoforte che spesso era stato protagonista di spettacoli inediti e inaspettati in attesa del treno

A chiunque fosse di passaggio in Stazione Centrale a Napoli e per qualsiasi motivo è scappato un sorriso a vedere passanti anonimi fermarsi a sfiorare i tasti bianchi e neri del pianoforte posto all’ingresso. Spesso sono nati spettacolini diffusi in tutto in mondo tramite i vari social network grazie alla bravura del pianista di turno e alla passione dei suoi spettatori.

Bhè la presenza di quello strumento tanto amato non donerà più musica e sorrisi in quanto ieri è stato portato via dalla stazione. Il motivo non è di certo futile: l’ombra di un attacco terroristico legato a quello strumento in cui spesso sono stati trovati pacchi e buste abbandonati. L’ultimo allarme bomba risale al 21 giugno quando lo strumento fu purtroppo danneggiato per scoprire di cosa si trattasse. Era rimasto inutilizzabile fino allo spostamento avvenuto ieri. Ora solo uno spazio vuoto resta all’ingresso della stazione e sono i fischi dei treni riecheggeranno nell’aria.

Come riporta Il Mattino, grande è stato il dispiacere dei napoletani quando hanno visto portar via il pianoforte, ma anche dei pendolari che passando potevano fermarsi qualche minuto ad ascoltare la sua melodia.