12 Gennaio 2022

Variante Omicron: l’allarme dell’Oms. Ecco cosa sta per succedere

CORONAVIRUS NUOVA VARIANTRE SINTOMI

La variante omicron del covid non lascerà scampo agli europei: entro due mesi la metà sarà colpito

VARIANTE OMICRON – Secondo quanto affermato dall’Oms da qui a due mesi oltre il 50% dei cittadini europei verrà contagiato dalla variante del covid.

Queste le parole del direttore dell’OMS Europa:

«Sono necessari e andrebbero sviluppati vaccini contro il Covid-19 che abbiano un alto impatto sulla prevenzione dell’infezione e della trasmissione, oltre che sulla prevenzione di malattie severe e morte».

Hans Kluge, direttore regionale per l’Europe dell’Oms spiega che questa parte del mondo «ha registrato oltre 7 milioni di nuovi casi di Covid segnalati nella prima settimana del 2022, più che raddoppiati in un periodo di due settimane. Al 10 gennaio, 26 Paesi hanno segnalato che oltre l’1% della loro popolazione si è ammalata ogni settimana».

«In alcuni Paesi europei il picco della variante Omicron è già stato raggiunto ma la situazione all’interno del continente è molto variegata quindi bisogna sempre ricordarsi di proteggere i più vulnerabili».

«Sono anche profondamente preoccupato per il fatto che la variante si sta spostando verso est e quindi dobbiamo ancora vedere il suo pieno impatto in paesi in cui i livelli di vaccinazione sono più bassi e dove si rischia una malattia più grave nei non vaccinati».

 «Prendiamo l’esempio della Danimarca, dove i casi di Omicron sono esplosi nelle ultime settimane: il tasso di ospedalizzazione per Covid-19 nei pazienti non vaccinati è risultato 6 volte superiore ai vaccinati nella settimana di Natale.

E i dati del sistema di sorveglianza ostetrica del Regno Unito mostrano che il 96% delle donne in gravidanza ricoverate in ospedale con sintomi di Covid-19 tra maggio e ottobre 2021 non era vaccinate, una su 3 ha avuto bisogno di supporto respiratorio».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’ARTICOLO: Covid Campania, Alessandra muore dopo il parto: le parole del marito

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA, CORONAVIRUS, UNIVERSITA’ E TANTO ALTRO ANCORA: CLICCA Q U I E LASCIA UN M I   P I A C E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.