20 Gennaio 2022

Vaccino anti-Covid: ecco cos’è l’effetto nocebo

QUARTA DOSE

Buona parte delle reazioni avverse al vaccino anti-Covid potrebbero essere causate dal cosiddetto “effetto nocebo”, ovvero non direttamente derivate dalla vaccinazione

Se con l’effetto placebo sperimentiamo gli effetti positivi di una terapia solo perché pensiamo di assumerla, l’effetto nocebo è proprio il suo contrario. E potrebbe essere la causa di alcuni effetti collaterali del vaccino anti-Covid, che quindi diventerebbero non direttamente derivate dalla vaccinazione in sé. In sostanza l’effetto nocebo è il fenomeno che ci fa provare le conseguenze negative di un trattamento che in realtà non abbiamo ricevuto, e che sarebbe alla base del 65% delle reazioni avverse comuni al vaccino, come mal di testa e affaticamento.

Lo studio

L’analisi è stata condotta su 12 studi clinici condotta dai ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center della Harvard Medical School, che hanno preso in considerazione i dati sugli effetti avversi riferiti da chi è stato davvero vaccinato e chi ha ricevuto solo una soluzione salina. Tra questi dopo la prima somministrazione, più del 35% ha riferito di aver sperimentato reazioni avverse sistematiche come mal di testa e affaticamento, il 16% ha segnalato dolore al braccio. Per coloro che hanno ricevuto effettivamente il vaccino la percentuale si alza: il 46% e il 65% ha registrato il classico dolore al braccio. Con la seconda somministrazione le percentuali si alzano da entrambi i lati.

Il team è così giunto alla conclusione che circa il 76% di tutte le reazioni avverse comuni dopo la prima dose e il 52% dopo la seconda siano dovute all’effetto nocebo, ovvero non causati direttamente dal vaccino ma da altri fattori.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI. Oppure seguici sui nostri profili Twitter e Instagram per contenuti extra.

Potrebbe interessarti anche: “Bimba di 3 mesi muore per un malore: stava per essere visitata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.