Ultimo a Scampia: “bisogna fare comunità per sconfiggere la mafia”



Scampia Ultimo
Ringraziamo "La Repubblica" per la foto

Ultimo a Scampia: una lezione “antimafia” agli studenti di una scuola napoletana

Il Colonello Sergio De Caprio, più noto come il “Capitano Ultimo“, ha incontrato stamattina circa 100 bambini delle scuole medie ed elementari dell’Istituto Virgilio IV di Scampia, presentandosi dinanzi ad essi con il volto coperto da una bandana mimetica. L’intento è stato quello di spiegare ai bambini e di rendere a loro noto come è possibile andare contro alla loro cruda realtà semplicemente facendo “comunità“.

Chi vive le periferie deve riconquistare la propria strada senza aspettarsi nulla. Tutto parte dall’essere comunità perché così si costruisce l’opposto della mafia. Dico a questi ragazzi e al mio popolo che bisogna imparare a chiedere conto della loro sicurezza quando non c’è”. Un discorso a cui gli alunni hanno prestato particolare attenzione e rispetto alla quale hanno posto tantissime domande. “La camorra, le mafie, sono fatte di vigliacchi”, continua il Colonnello.

All’incontro hanno assistito Gianluca Guida, direttore del carcere di Nisida, il parroco di Brusciano Don Salvatore Pulcrano e Raffaele Andreozzi, presidente della Polisportiva “Raggio di Sole”. Insomma, una lezione diversa dalle altre ma non meno importante per la crescita consapevole dei giovanissimi del nostro territorio.

Potrebbe interessarti anche: https://napoli.zon.it/marco-maddaloni-la-vittoria-di-/

Leggi anche